In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Virtus Imola – Gaetano Scirea 85-65

18/02/2019


Virtus Imola – Gaetano Scirea 85-65

virtus imola – gaetano scirea 85-65

(parziali: 27-11 / 49-27 / 67-41)

Virtus: Dalpozzo 2, Dal Fiume ne, Turrini, Nucci 10, Percan ne, Murati 3, Casadei 20, Magagnoli 12, Giuliani 10, Aglio 13, Zythariuk 15. All: Tassinari

Bertinoro: En.Solfrizzi 5, Rossi 11, Cristofani 5, Ravaioli, Bravi 10, Ricci 12, Bessan 2, Flan 5, Bracci 15, Em.Solfrizzi. All: Tumidei

Arbitri: Resca e Gennari

 

Spettacolare successo casalingo per la Virtus Imola che domina contro Gaetano Scirea 85-65. Vittoria mai in discussione per la squadra di coach Davide Tassinari che fin dalle prime battute prende il largo, asfissiando l’attacco forlivese. Già dopo 10’, partita in ghiacciaia con un break di 27-11. Nella ripresa, il divario si allarga fino a raggiungere il +34 sul 65-31 a metà del terzo quarto, con il canestro di Daniele Casadei.

Il finale serve solo a puri fini statistici e, al Gaetano Scirea, a rosicchiare qualche punto fino al -20 finale. 

Sei gialloneri in doppia cifra, con grande prestazione, tra gli altri, in regia di Giuliani, di Casadei e Zythariuk sotto le plance e del trio Magagnoli-Nucci-Aglio a spaccare la partita nei momenti decisivi. Un plauso anche alla tripla realizzata da Murati che trova coraggio e minutaggio, nonostante un acciacco fisico.

Ampiamente riscattata la sconfitta dell’andata (-8 a Bertinoro), ora per la Virtus Imola si spalanca la porta del 3° posto in classifica, a pari merito con Fiorenzuola e Castelnovo Monti.

Alla sirena finale scatta il lungo letargo per i gialloneri che torneranno in campo solo sabato 16 marzo a Castel Guelfo, per via del doppio turno di riposo e della sosta dell’intero campionato.

 

La cronaca

Coach Davide Tassinari manda in campo Giuliani, Magagnoli, Aglio, Casadei e Zhytariuk. Ottimo avvio di “Slava” Zhytariuk che realizza 6 punti in 5’ sugli 11 della Virtus (11-2). Poi la doppietta di Giuliani per il 13-4 al 6’. La prodezza di Casadei sotto le plance vale il 16-6 a poco meno di 3’ dal primo intervallo breve. Magagnoli mette la tripla del +13 e Zhytariuk va in scioltezza in penetrazione per il 21-9 a 2’ esatti dalla sirena. Bertinoro sbaglia qualche tiro di troppo, pagando oltremodo l’assenza di Frigoli e concedendo diverse ripartenze ai locali. A 40” è ancora un tiro da lontano di Magagnoli a mettere un altro mattoncino importante sul 24-11. Negli ultimi istanti di quarto Daniele Casadei infila la sua tripla di serata (8 punti nel parziale) e la Virtus si porta a casa il primo parziale sul 27-11. 

Inizio meno scoppiettante nel secondo quarto con vantaggio imolese indiscusso (32-13 dopo 3’), con il +20 segnato da Aglio (37-17 a metà frazione). Nucci al 5’ si inventa una piroetta sotto canestro per il 39-17 che obbliga coach Tumidei a chiamare il time out. Aglio stoppa sotto canestro e Nucci realizza una splendida tripla per il 42-18 a 3’30” dall’intervallo lungo. Il +25 lo infila Giuliani dalla lunetta (1/2). Lo stesso play bolognese realizza un terzo tempo spettacolare con tanto di finta clamorosa sul marcatore per il delirio del pubblico imolese (47-20, massimo vantaggio Imola). La Virtus non lascia respirare Gaetano Scirea e mantiene il vantaggio ben oltre sopra ai 20 punti fino al suono della sirena: un paio di falli e di palle perse regalano qualche punto agli ospiti che con Ricci raggiungono il 49-27, ma nellultimo attacco Dalpozzo non riesce a realizzare in penetrazione. Tutti negli spogliatoi sul 49-27. 

La Virtus torna in campo carica e determinata e scappa sul +31 (58-27) in poco più di 2’ con i cesti di Casadei, Magagnoli e la tripla di Aglio. Sempre l’ala riminese sigla il 60-30 in lunetta al 4’. Magagnoli trova il nuovo massimo vantaggio sul 62-30 al 5’. Un minuto più tardi Casadei si inventa una veronica sotto le plance per il canestro + fallo: dalla lunetta realizza il 65-31. A 2’25 dalla sirena Dalpozzo, nel tentativo di liberarsi del difensore diretto, lo spintona: interviene Ricci che fa rovinare a terra il capitano virtussino. Gli arbitri decretano il fallo antisportivo a Dalpozzo e l’espulsione diretta al lungo forlivese (66-36 il punteggio). A meno di un minuto dalla fine Casadei realizza il 18esimo punto personale per il 67-41 con cui si arriva all’ultimo intervallo breve.

L’ultimo quarto si apre con le triple di Guglielmo Giuliani e di Cristian Murati (73-43 dopo 2’). Dopo 3’ capitan Dalpozzo lancia a tutto campo Aglio che in penetrazione segna e subisce fallo per un gioco da 3 punti (78-47). Negli ultimi minuti i gialloneri amministrano il vantaggio attorno ai 30 punti, lasciano qualcosa in difesa e a 2’ Bessan trova il -22 sul 83-61 in penetrazione. A 1’20” quinto fallo per Zhytariuk che esce dal match con 15 punti realizzati. Finisce con la vittoria 85-65 per la Virtus Imola.

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

Virtus Spes Vis Imola

 




Virtus Imola vs Gaetano Scirea prima della pausa lunga

16/02/2019


Virtus Imola vs  Gaetano Scirea prima della pausa lunga

 

 

 

Serie C Gold – 19^ giornata

VIRTUS IMOLA – GAETANO SCIREA

Domenica 17 febbraio 2019

PalaRuggi, ore 18,00

 

Secondo turno casalingo consecutivo per la Virtus Imola che, dopo il successo su LG Competition, sfiderà Gaetano Scirea.

Sarà l’ultima partita prima del mese di sosta a cui la squadra è obbligata dalle bizze del calendario. Dalpozzo e compagni torneranno in campo al PalaMarchetti di Castel Guelfo il 16 marzo.

Contro Bertinoro, la Virtus Imola dovrà riscattare la clamorosa sconfitta rimediata all’andata sui monti forlivesi. Fu una prestazione pessima dal punto di vista della mira per i gialloneri che uscirono a testa bassa sconfitti 55-63 e limitati da una ragnatela difensiva pressoché asfissiante dei ragazzi di coach Tumidei. Bracci, Ricci e Frigoli infilarono 40 punti complessivi. Insieme a Solfrizzi e Ravaioli sono loro i principali riferimenti offensivi dei forlivesi.

Tumidei ha saputo gestire un buon gioco ad una squadra sempre molto aggressiva nella propria area, con una difesa difficilmente penetrabile.

Dal canto suo, la Virtus deve ripartire dal match contro Castelnovo né Monti, dal +23 finale e, soprattutto, dall’impatto devastante del primo quarto, quando Nucci e compagni volarono sul 31-9, risultato poi decisivo per la vittoria.

Ancora fuori certamente la coppia Dal Fiume e Percan, oltre al lungodegente Zani. Coach Tassinari deve fare i conti anche con varie situazioni di febbre che ha colpito vari giocatori nelle ultime settimane.

 

Photo Virtus Imola

 

La vittoria sarà determinante in vista della sosta, durante la quale, certamente, le dirette concorrenti per il 3° e 4° posto potranno avvantaggiarsi in classifica.

Al momento, Fiorenzuola ha tutti i pronostici a favore per strappare la terza piazza finale, ma potrebbe ancora perdere qualche punto (ad esempio nella trasferta contro Bologna Basket e contro Rimini). Imola dovrà vedersela con LG Competition (contro cui ha lo scontro diretto a favore, sul 2-0), Guelfo e le sorprese Anzola Basket e Ferrara, entrambe intenzionate a ricoprire fino in fondo il ruolo di outsider. In caso di sconfitta al PalaRuggi, invece, Gaetano Scirea potrebbe perdere il passo giusto per accedere ai playoff.

Palla a due alle ore 18,00.

 

19^ giornata

Bologna Basket – Fiorenzuola

Virtus Imola-Gaetano Scirea

Pol.Arena-Guelfo Basket

Salus Bologna-Anzola Basket

LG Competition-San Lazzaro

 

Classifica:

Rinascita Basket Rimini 30, Bologna Basket 26, Fiorenzuola 18, Virtus Imola, Anzola e LG Competition 16, Guelfo Basket e Ferrara 14, Gaetano Scirea 12, Salus Bologna 10, San Lazzaro 8, Pol.Arena 2.

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

Virtus Spes Vis Imola

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'