In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Virtus Imola vs Pallacanestro Fiorenzuola 1972, il prepartita

11/01/2019


Virtus Imola vs Pallacanestro Fiorenzuola 1972, il prepartita

foto Virtus Imola


 

 

 

1° giornata ritorno

VIRTUS IMOLA-PALLACANESTRO FIORENZUOLA 1972

Domenica 13 gennaio 2019

Ore 18,00 PalaRuggi Imola

Arbitri: Brini e Leonardi

 

Domenica 13 gennaio, alle ore 18, torna una delle sfide più sentite delle ultime stagioni, quelle vissute ad alta quota da entrambe le formazioni. Fiorenzuola sbarca al PalaRuggi dopo aver clamorosamente e meritatamente espugnato il PalaFlaminio, infliggendo la prima sconfitta stagionale alla Rinascita Basket Rimini. 

I gialloblu, in vantaggio anche di 17 punti, hanno incassato la rimonta dei biancorossi, riuscendo però a superare Bedetti e compagni (77-75).

Anche Imola si presenterà alla palla due con i 2 punti in saccoccia dopo la vittoria sulla BSL San Lazzaro: certo la portata dell’impresa dei piacentini è amplificata dalla forza di Rimini, ma per Dalpozzo e compagni era importante tornare in carreggiata con una vittoria, dopo la pausa natalizia e la recente sconfitta in casa della Salus.

Ora la differenza in classifica tra le due compagini è di appena 4 lunghezze e per la Virtus questa sfida assume importanza soprattutto a livello mentale, perché riuscire a battere Fiorenzuola in questo momento ed in queste condizioni, significherebbe dare una bella svolta alla propria stagione.

Tanti i giocatori con punti nelle mani tra i gialloblu: Colonnelli, Galli, Sprude, Cunico, Sichel e Lottici, ma non solo. Il roster emiliano è composto in larga parte da atleti importanti per la categoria, non solo per le caratteristiche tecniche, ma anche per carica di energia prodotta dalle seconde linee a disposizione di coach Simone Lottici.

Fino a questo momento i valdardesi hanno siglato 7 vittorie, contro le 5 dei gialloneri: a parte l’ultimo squillo di Rimini, Sichel e soci hanno superato, a ritroso, Anzola, Pol.Arena, LG Competition, Guelfo, San Lazzaro e, appunto, Virtus Imola all’esordio (perdendo con Ferrara, Gaetano Scirea, Salus e Bologna Basket).

Insieme a Kalvis Sprude (14 punti di media/partita), le due colonne portanti al tiro per coach Lottici sono certamente Milo Galli (play ricercato dalle categorie superiori) e Simone Colonnelli (uomo proveniente dalle categorie superiori) che al momento hanno registrato la media rispettivamente di 11,55 e di 12, 27 a gara. Segue Sichel con 8,82 punti.

Coach Davide Tassinari potrà contare sulla rosa al completo (a parte il lungodegente Zani) per puntare al primo colpaccio del girone di ritorno.

 

Il roster della Pallacanestro Fiorenzuola 1972:

 

AllMilo Galli

Ivan Sichel

Alessandro Carini

Tommaso Fellegara

Davide Zucchi

Stefano Cunico

Matteo Dias

Simone Colonnelli

Kalvis Sprude

Gabriele Marletta

Matteo Lottici

Aziz Yabre

Alessio Sabbadini

Simone Lottici

 

 

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione 

Virtus Spes Vis Imola

 




Virtus Imola - Pallacanestro Fiorenzuola 75-68

13/01/2019


Virtus Imola - Pallacanestro Fiorenzuola 75-68

Foto Virtus Imola


Virtus imola-pallacanestro fiorenzuola 75-68

(parziali. 18-21 / 41-42 / 56-55)

Virtus: Dalpozzo, Dal Fiume 3, Turrini ne, Nucci ne, Percan 16, Murati ne, Casadei 12, Magagnoli 7, Giuliani 3, Aglio 8, Zhytaryuk 26. All: Tassinari

Fiorenzuola: Galli, Sichel, Carini ne, Fellegara ne, Zucchi, Cunico 8, Dias 2, Colonnelli 18, Sprude 21, Marietta ne, M.Lottici 15, Yabre, Sabbadini 4. All: S.Lottici

Arbitri: Brini e Leonardi

 

E’ un tornado la Virtus Imola versione 2019: a farne la spesa un buon Fiorenzuola reduce dalla felice campagna di Rimini della scorsa settimana. Il tabellone al 40’ arride ai gialloneri con un 75-68 importante per la classifica e per il morale.

Imola sovrasta Fiorenzuola con una prestazione assolutamente solida per tutti i 40’ di gioco, mostrando i muscoli contro una delle formazioni certamente migliori del girone. “Slava” Zhytaryuk segna 18 punti già nel primo tempo concedendo le briciole sotto le plance ai suoi avversari diretti. Per il resto, ottime prestazioni di Aglio e Percan, con Casadei e Dal Fiume a far da splendido contorno ad una squadra tornata a splendere davanti ai propri tifosi nella migliore prestazione stagionale. Buona anche la personalità di Giuliani che tiene sempre la testa alta e della coppia Dalpozzo-Magagnoli, capace di gestire una forte pressione degli avversari. E merito anche allo staff tecnico autore di una perla con la preparazione della squadra in vista di questo importante duello con i gialloblu piacentini. Finisce con Imola in trionfo, con la Curva in festa e gli applausi per una squadra che inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno. Con questo strabordante successo, la Virtus Imola sale in classifica e torna completamente in corsa per (almeno) il 3° posto. 

 

Coach Tassinari spedisce in campo il quintetto formato da Dal Fiume, Percan, Magagnoli, Casadei e Zhytaryuk. Parte forte Fiorenzuola (0-5), prima del recupero imolese con Zhytaryuk, Percan e Magagnoli che dopo 3’ firmano il primo vantaggio locale sul 6-5. Lottici infila tripla e Casadei impatta sul 10-10 a metà del primo quarto. Zhytaaryuk firma un’azione memorabile da vero lottatore a 2’30” dal primo intervallo breve, strappando più rimbalzi in attacco, tuffandosi e tentando anche il tiro da terra. Poi dalla lunetta infila il suo 8° punto (16-13). E, da sotto, subito dopo, infila il 18-16, quando mancano meno di 2’ dalla sirena. Colonnelli dalla distanza a 25” dallo scadere realizza il +3 (18-21) che Dalpozzo sul filo di sirena non riesce ad impattare.

Al rientro in campo, Aglio accorcia e Casadei mette la freccia da sotto (22-21 dopo 1’30”). Guglielmo Giuliani entra e al primo pallone ricevuto infila la retina dalla distanza dall’angolo per il 25-21 al 2’.Alex Percan, rientrato dopo un colpo subìto nel primo parziale, si fa stoppare, ma nell’azione successiva si prende il tiro dalla sua mattonella per il 27-27 al 4’ e al 5’ si ripete con un’azione fotocopia per il 30-29. Galli non ci sta e nel veloce ribaltamento firma la tripla del 30-32. Al 7’ nuovo vantaggio Imola con Zhytaryuk che si alza dalla zona della lunetta per il 33-32. A 2’ dalla sirena Zhytaryuk strappa un rimbalzo e realizza il 37-35, ma dall’altra parte Colonnelli realizza una tripla, ma Zhytaryuk realizza dalla lunetta il suo 16° punto (39-38) a 45” dall’intervallo. Nell’ultima azione del primo tempo Aglio commette fallo su Cunico che realizza il canestsro e il libero aggiuntivo. Con 5 secondi da giocare, la Virtus riesce ad imbastire una spettacolare azione che vale il 41-42 allo scadere del clamoroso pivot Zhytaryuk (18 punti in 20’ di gioco).

 

 

 

Cambia il campo ma la sostanza non cambia, con Zhytaaryuk che detta legge segnando altri 4 punti personali. Cunico commette fallo antisportivo al 3’ su Dal Fiume lanciato in contropiede. Il punteggio vede Imola avanti sul 48-46 al 4’ in un momento movimentato con diverse transizioni sbagliate da entrambe le formazioni. Sprude firma il pareggio, ma Percan replica infilando il 12° personale (50-48). Zhytaryuk dalla lunetta firma il +4 Imola a metà frazione (52-48). La tensione è palpabile tra due delle migliori formazioni del torneo. Colonnelli infila dalla distanza (52-51). Nello spazio di 2’, Fiorenzuola firma un break di 7-0 (52-55), spezzando il buon ritmo imolese. E sul canestro di Sprude, coach Tassinari chiama timeout. A 1’15” Sprude commette fallo in attacco su Dalpozzo allo scadere dei 24”. E a 30” arriva il 5° fallo di Dias. Casadei dalla lunetta realizza il 56-55. Fiorenzuola perde palla con Sabbadini e ultima palla in mano a imola, ma sbaglia anche Giuliani a 3” dall’ultimo intervallo.

La Virtus riparte avanti a 10’ dalla fine di una partita fino a questo punto davvero intensa. Magagnoli mette la tripla e Aglio il cesto dall’angolo per il 61-59 al 2’. In difesa Aglio rifila una clamorosa stoppata a Colonnelli in penetrazione, facendo esultare il caloroso pubblico imolese.

Quando sul cronometro mancano 6’45”arriva anche il 5° fallo del forte Sprude su Aglio (sul 61-60). Il +3 arriva ancora da Aglio che sbaglia la tripla ma recupera il rimbalzo e segna. Il PalaRuggi è una bolgia con la Curva in versione “vestito da sera”. Aglio firma anche il 65-60 a 5’ esatti dalla fine provocando il timeout di coach Lottici. Lottici realizza da 3 a 3’44” dallo scadere, con immediato timeout Imola (65-63). Casadei allunga ancora da sotto e Lottici replica, quidi Casadei mette ancora a freccia per il 69-66. Dall’altra parte Fiorenzuola non sfrutta i 24” regalando palla ai locali. Gli ultimi 2’ di gioco vedono due palle perse per entrambe le formazioni. Sabbadini a 1’ esatto sbaglia la penetrazione e sul ribaltamento Lottici commette fallo su Zhytaryuk a 50” (71-66). Sbaglia Galli da lontano e sulla ripartenza Lottici commette il 5°fallo sul Dal Fiume a 32” (73-66). La Curva impazzisce e Fiorenzuola chiama l’ultimo time out. La Virtus trionfa sui liberi di Percan, perché negli ultimi istanti non succede più nulla. Alla sirena Imola impazzisce sul 75-68. 

 

 

Serie C Gold

1° giornata di ritorno

Virtus Imola-Fiorenzuola 75-68

Rinascita Basket Rimini-Pol.Arena 98-60

Bologna Basket-LG Competition 62-77

Ferrara-Salus Bologna 69-52

Guelfo Basket-Gaetano Scirea 72-58

 

Classifica:

Rinascita Basket Rimini 22, Bologna Basket 20, Fiorenzuola, LG Competition e Guelfo Basket 14, Virtus Imola, Gaetano Scirea e Ferrara 12, Anzola e Salus Bologna 10, San Lazzaro 4, Pol.Arena 2. 

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione 

Virtus Spes Vis Imola

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'