Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Giovanili

Vito D’Errico (Vianese): Mi sono sentito rapito dal progetto di Grassi

L’ex responsabile del vivaio del Fiorano, oggi è alla guida del Settore giovanile della Vianese che vanta 8 squadre

04/08/2021

Vito D’Errico (Vianese): Mi sono sentito rapito dal progetto di Grassi

Vito d'Errico, nuovo responsabile del vivaio della Vianese

Seguici su Facebook: EMILIAROMAGNA YOUNG

"Il patron Grassi ha deciso di investire pesantemente nel settore giovanile e questo mi ha fatto capire che dovevo esserci anch'io in questa grande avventura". Sono le parole di Vito D'Errico, il nuovo responsabile del settore giovanile, che ha sostituito Etienne Digout, approdato al Sassuolo. D'Errico è stato segnalato alla Vianese da Gianluca Borelli, allenatore dei 2005, nonché figura di riferimento nella società del presidente Eusebio Borghi.

Vito, qual è stato il tuo percorso sportivo che ti ha portato fino alla Vianese?

"E' iniziato molto presto: fin da bambino organizzavo partite nel mio quartiere reclutando ragazzi per giocare. In seguito ho professionalizzato la mia passione con il conseguimento, a 22 anni, della laurea in Scienze motorie, con la specialistica in sport di squadra, all'ateneo di Napoli. Inizialmente ho lavorato per 3 anni come preparatore atletico nella scuola militare "Nunziatella" della mia città, poi all'età di 25 ho iniziato il mio percorso come allenatore di una squadra campana di Under 18, per poi proseguire dal 2009 la mia attività a Reggio Emilia, essendo stato trasferito, come insegnante, alla scuola di Castelnovo Monti dove, al pomeriggio, ho lavorato come preparatore al Progetto Montagna, oltre ad aver collaborato con l'Atletica Castelnovo Monti. Successivamente sono stato trasferito a Scandiano, nel 2016, dove ho allenato i piccoli amici dell'Arcetana, per poi passare al Fiorano dal 2019 al 2021, dove ho ricoperto il ruolo di responsabile della Scuola calcio".

Commenti

PUBBLICITA'