Stampa questa pagina - Chiudi


Futsal

La battaglia

23/02/2019


La battaglia

 

COPPA EMILIA ROMAGNA OPES di Calcio a 5 femminile                                        OPES LEAGUE

 

                                                                                LA BATTAGLIA

 

 

 

 

 

 

COPPA EMILIA ROMAGNA OPES di Calcio a 5 femminile                                        OPES LEAGUE

 

 

 

                                                                                LA BATTAGLIA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FELSNER – PASSION SPORT 1 – 3 (p.t. 1 -1)

 

Felsner A.S.D. :Molino Sabrina, Ivaldi Melody Mariam, Guercioni Camilla, Leoni Lorena,De Bernardinis Claudia, Tangarife Uribe Maria Paula, Bimonte Greta, Zanotti Giorgia; Allenatore Sirchia Andrea; Dirigente Accompagnatore : Maccari Maria Luisa; Dirigente addetto all’arbitro : Fiori Suzzi Luigi.

 

Passion Sport  A.S.D. :Mameli Giulia, Zetti Giulia, Tagnin Valentina, Della Chiesa Diletta, Di Battista Ilaria, Ferro Sara, Terranova Federica, Piccini Eleonora; Allenatore : Desiante Raffaele; Accompagnatore : Giaretta Franca.   

 

Presso la palestra “Nettuno” in Bologna si consuma la prima semifinale, fra due squadre terminate a pari punti (13) al termine del girone preliminare. Si è proprio consumata sul filo di lana una volata infinita che ha fin dalle prime battute individuato la Passion Sport come avversario da battere e che, senza ” l’incidente di percorso” di Voltana contro una Lomboacademy agguerrita ma non irresistibile, sembrava destinata a tagliare per prima il fatidico filo di lana.

 

La Felsner, indubbiamente ce l’ha messa proprio tutta e le va riconosciuto il merito di non essersi mai data per vinta, nemmeno allorquando gli scommettitori l’avevano dipinta come out sider senza speranze ed eccola qui a giocarsi le proprie chances senza alcun timore reverenziale. E’ un vero e proprio derby e, si sa, i derby  non hanno pronostico.

 

Indubbiamente la “cagnara” esercitata dagli sponsor della Passion : COLAO Mario cablaggi elettrici di Monte San Pietro, IL TULIPANO Impianti di Castel Maggiore, TERMOCLIMA s.n.c di Budrio, ZIFRA snc di Argelato, CONSORZIO SOLUZIONI Montaggi di Castenaso e ANDI MEC SRL di Ozzano Emilia, pittorescamente presenti sugli spalti con corredo di voci tenorili e vuvuzelas ha pesato sull’andamento dell’incontro ma la Felsner del primo tempo pareva non ne avesse patito più di tanto la forza.

 

Va, infatti in vantaggio, con una bella azione corale la Passion fin dall’ottavo minuto, ma la lucidità della Felsner riequilibra le sorti della gara con la splendida risposta di Ivaldi Melody Mariam al 18°. Le squadre, dopo aver gettato nella mischia, per superarsi, fino all’ultima goccia di sudore, vanno al riposo con un salomonico pareggio.

 

Il maggior “peso” della Passion Sport si appalesa nella ripresa, complice anche la panchina più lunga e la conseguente fruizione di una miglior freschezza spendibile. Il cronometro non ha ancora consumato i primi cinque minuti, infatti, e da una smagliatura della difesa, Sara Ferro trae lo spunto vincente per produrre il breach (1-2). La Felsner non ha ricambi altrettanto freschi e sente il peso della stanchezza. La Passion, sospinta oltre che dai propri sponsor anche da una Franca Giaretta instancabile e prodiga di suggerimenti dalla panchina, attua il “carpe diem” ed amministra con sicurezza la fase mediana del confronto, per produrre infine l’accelerazione decisiva al 15°, in cui con Diletta Dellachiesa “mata” un’antagonista oramai sfiduciata e sulle ginocchia.

 

Ciò che merita però la segnalazione è lo spirito di profondo rispetto ed amicizia che ha caratterizzato la gara e che rispecchia lo spirito di conduzione di entrambi i club.

 

Sul fronte maschile si riscontra invece una “brutta pagina”. La commissione giudicante del C.S.I. bolognese condanna ad uno 0-3 a tavolino la Felsner per non “essersi presentata” alla disputa di una gara mai segnalata né attraverso la fonte diretta del Comunicato (mezzo istituzionale di comunicazione) né a a mezzo di comunicazione certa indirizzata all’istanza notIficata in sede di iscrizione.

 

Sul “terreno sportivo” su cui ci cimentiamo, ci piace prendere atto dell’evoluzione di considerazione di cui gode il Team Andrea Longo Racing in vista della vernice del Campionato velocità 2019.