Stampa questa pagina - Chiudi


Basket

Impresa Intech Basket Giallonero in Promozione

16/03/2019


Impresa Intech Basket Giallonero in Promozione

FAENZA BASKET PROJECT-INTECH BASKET GIALLONERO 72-76

(parziali: 23-18 / 42-37 / 62-62)

Faenza: Russo 18, Picone 13, Ragazzi 15, Santandrea 9, Morsiani 10, Dal Monte 2, Pantani, De Lorenzi 5, Santo ne, Melandri. All: Alfieri

Imola; Murati 15, Dall'Osso 10, Grandolfi 7, Passarelli 13, Spoglianti 6, Sassi 11, Brusa 4, Vannini 10, Zaccherini, Vignoli, Laaboudi. All: Creti

 

Nella decima giornata del girone di ritorno, l’Intech Basket Giallonero vince 76-72 contro la capolista Faenza, a domicilio.

Faenza deve fronteggiare alle assenze degli ex Luigi Boero e Federico Zambrini, oltre a quella di Santo, in panchina infortunato.

Il Basket Project parte comunque forte e concentrato: tutti gli effettivi scesi in campo giocano con percentuali al tiro molto alte e con grande ritmo.

Da parte sua, l’Intech difende male concedendo molti doppi tiri e sbagliando alcuni cambi difensivi. In attacco le polveri funzionano ad intermittenza, ma capitan Vannini è sufficiente a rimanere agganciati alla partita.

Il risultato a metà gara vede Faenza condurre con il punteggio di 42-37.

Al cambio campo, Imola rientra molto più concentrata e reattiva, volando con le due triple di Murati (3 in totale per lui, a fine partita) e con quella di Dall'Osso. Lo spettacolo in campo aumenta e i gialloneri prendono sempre di più l’iniziativa. A 10’ dalla fine ci si arriva in perfetta parità sul 62-62.

L'ultimo quarto è sicuramente quello più agonistico, le due squadre ribattono colpo su colpo fino a 50 secondi dalla fine, quando sul +1 per il Basket Giallonero, Dall'Osso ruba palla lanciando a canestro Sassi che subisce fallo. L’ala imolese infila 2/2 dalla linea della carità ed il successivo 1/2 Passarelli chiude definitivamente i giochi.

Grande soddisfazione per l’Intech Basket Giallonero che batte la capolista nella sua tana, compiendo una vera e propria impresa. Certo, si può cercare una maggiore costanza sia in attacco che in difesa nell’arco dei 40’ di gioco, ma la festa è davvero importante, soprattutto per aver consacrato il secondo posto in classifica a tre giornate dalla fine del campionato.

Ozzano, infatti, perdendo a Castel San Pietro Terme, ha lasciato sul campo ogni speranza di raggiungere il 2° gradino del podio: ora Imola è sul +6 e i felsinei avranno solo due gare da disputare, dovendo ancora effettuare il riposo.

Al momento, dunque, Faenza e Imola congelano la propria posizione, mentre Ozzano deve guardarsi dalla rimonta del terzetto di inseguitrici.

 

 

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione

Virtus Spes Vis Imola