Stampa questa pagina - Chiudi


Calcio

Secondo atto del derby Folgore Rubiera San Fao vs Arcetana

10/09/2019


Secondo atto del derby Folgore Rubiera San Fao vs Arcetana

foto Guido Rinaldi


 

Arceto, 10 settembre 2019 - Forte del tris di vittorie ottenute nei primi tre confronti ufficiali, l'Arcetana ha la ghiotta occasione di confermarsi come la vera e propria squadra-schiacciasassi di questo avvio di stagione: fin qui, soltanto la corazzata Virtus Castelfranco ha saputo piazzare un terzetto di vittorie analogo a quello biancoverde. 

 

Domani sera 11 settembre, a partire dalle ore 20.30, i nostri beniamini saranno nuovamente di scena al "Valeriani" di Rubiera: in programma c'è la riedizione del derby contro i "cugini" biancorossoblù, una sfida che ha avuto luogo appena due giorni fa. Domenica scorsa, l'Arcetana ha superato la Folgore Rubiera San Fao nella seconda giornata del campionato di Eccellenza: stavolta invece si giocherà per la Coppa Italia, e sarà il duello che assegnerà definitivamente l'accesso ai tabelloni della seconda fase. Questo nuovo derby chiuderà il programma del triangolare F: grazie al maggior numero di gol segnati, i biancoverdi passeranno il turno anche soltanto con un pareggio. 

 

Purtroppo, però, il clima festoso di questi giorni è parzialmente rovinato da una defezione permanente: la notizia riguarda Christian Macca, che purtroppo ha già terminato la propria stagione agonistica. "La risonanza ha confermato i timori che erano emersi domenica - sottolinea mister Andrea Capanni - Lui ha riportato la rottura del crociato anteriore e la lesione del menisco, problemi che gli impediranno di scendere in campo per tutto il resto della stagione 2019/2020. Un inghippo pesante, non solo per le doti tecnico-agonistiche che caratterizzano Macca: oltre a essere un giocatore di valore, lui è pure un autentico uomo-squadra che sa assumere i panni del vero trascinatore". Il timoniere dell'Arcetana entra poi nel merito di questo doppio derby con la Folgore, che domani vivrà il secondo avvincente atto: "Credo che il nostro successo di domenica scorsa non faccia proprio una piega - rimarca Capanni - Peraltro, anche il mio collega rubierese Semeraro ha sottolineato la coerenza del risultato con ciò che si è visto in campo. Nonostante l'infortunio di Macca e la lunghissima inferiorità numerica, siamo riusciti ancora una volta a mantenere una forza d'animo e una concentrazione davvero non comuni. Inoltre la nostra organizzazione di gioco è in continuo miglioramento, e chi ci segue lo sa bene". Matteo Ghirelli, Matteo Caminati, Alberto Pacella ed Elidon Hoxha non sono al meglio, ma si tratta di problemi in via di risoluzione: "Non so ancora chi di loro potrà giocare domani - spiega l'allenatore ospite - In compenso, tutti e quattro dovrebbero tornare regolarmente schierabili entro la settimana. Il successo di due giorni fa non ci deve affatto indurre a facili entusiasmi: quest'anno credo che saranno ben poche le squadre a espugnare il "Valeriani", perchè la Folgore Rubiera San Fao può comunque contare su un elevato tasso di talento. Anche a noi la Coppa interessa, non solo per la competizione in sè: punteremo a fare nuovamente risultato, in modo da ottenere ulteriore carica in vista del duello di campionato che ci attende. Domenica prossima - aggiunge Capanni - ospiteremo in via Caraffa il Real Formigine: sarà un crocevia di basilare importanza per il nostro futuro, e quindi sarà necessario presentarsi al meglio sotto ogni profilo".

Intanto, a breve non si profilano ulteriori novità di mercato: "Per il momento, non pensiamo di sostituire Macca con un innesto proveniente dall'esterno - sottolinea il mister - Peraltro domenica scorsa Nicola Martino ha fornito una prova davvero efficace e confortante, e ciò fa senz'altro ben sperare. Di eventuali nuovi acquisti si riparlerà soltanto con il mercato di dicembre, e solo in caso di bisogno". 

 

QUI FOLGORE. "Considerando la sconfitta che abbiamo rimediato domenica scorsa, la sfida che ci attende ha un significato davvero particolare - commenta il centrocampista biancorossoblù James Sekyere - Perdere contro l'Arcetana è stato davvero spiacevole: volevamo dare una rilevante soddisfazione al nostro pubblico aggiudicandoci l'intera posta in palio, e invece siamo incappati in una figura decisamente magra. Per noi si è trattato della classica giornata storta, una di quelle domeniche in cui niente funziona come dovrebbe. Di conseguenza, il confronto di domani rappresenta un appuntamento da non fallire: davanti a noi c'è l'opportunità di prendersi una netta e visibile rivincita, ed è un'occasione da cogliere senza alcun tipo di esitazione".

"Senza dubbio, ci troveremo confrontati con un'avversaria di primo piano - prosegue il giocatore - In tanti sono stupiti per il modo con cui l'Arcetana ha iniziato la stagione, ma a essere sincero io non ne sono sorpreso più di tanto: mister Capanni guida un organico con tanti giocatori che conoscono bene la realtà dell'Eccellenza, senza dimenticare il promettente gruppo di giovani su cui i biancoverdi possono contare. Stiamo parlando di una squadra che ha già saputo individuare una solida e credibile organizzazione di gioco: doti tangibili, e ce ne siamo già accorti in modo diretto. Ritengo che l'Arcetana abbia i mezzi per puntare a fare molto meglio rispetto a una semplice salvezza: anche per questo, la sconfitta da cui proveniamo deve servirci come severa e utile lezione".

Nemmeno la Folgore Rubiera San Fao sarà al completo: mancheranno gli infortunati Niccolò Vena, Mattia Spezzani e Luca Bassoli: in più, c'è un rilevante punto interrogativo che riguarda Greco. "Nella sfida di domenica, Sasà ha accusato dolori alla schiena per tutto il secondo tempo - spiega Sekyere - Nulla di particolarmente grave, ma domani lui potrebbe essere tenuto a riposo precauzionale". A seguire, domenica i biancorossoblù giocheranno a Modena per affrontare la Cittadella Vis San Paolo nella terza di campionato.

 

Folgore Rubiera San Fao-Arcetana sarà arbitrata dal sig. Marco Antonellini di Ravenna: assistenti i sigg. Filippo Todaro di Finale Emilia e Diego Spatrisano di Cesena. 

Classifica del girone F di Coppa Italia: Arcetana e Folgore Rubiera San Fao 3 punti; Fiorano 0 (modenesi già eliminati).