Stampa questa pagina - Chiudi


Basket | Professionisti | Serie A

Virtus Segafredo - Le parole del Coach alla vigilia della trasferta di Pesaro.

12/10/2019


Virtus Segafredo - Le parole del Coach alla vigilia della trasferta di Pesaro.

Bologna, 12 ottobre -


Affronteremo una trasferta tosta, Pesaro è una squadra che rispetto molto
e che ha fatto la storia della Pallacanestro italiana. Sono legato alla
città, come sapete ho giocato un paio di anni lì, sono contento di
ritornare. Ho chiaro che cosa dobbiamo fare e come dobbiamo affrontare la
partita di domani; dobbiamo contare sulle nostre forze, e stare attenti al
gioco dei nostri avversari che potrebbe metterci in difficoltà.Siamo solo
all’inizio e l’unica cosa che posso dire è che dobbiamo sempre pensare alla
prossima partita, che è quella più importante.”

Si sono allenati tutti eccetto Weems, che ieri ha fatto solo una prima
parte di allenamento, sta recuperando e sente meno fastidio, valuteremo
oggi le sue condizioni”.

“Voglio che tutti i giocatori della mia squadra siano sempre pronti a
lottare e a dare il loro contributo.
Abbiamo una squadra nuova e a questo punto della stagione non posso dare
troppe informazioni nuove, il rischio di creare confusione è alto. Tra un
mese avremo 2 settimane di riposo, sfrutteremo quei giorni per fare una
sorta di mini-preparazione, che i miei giocatori sono sicuro apprezzeranno.
Il prossimo obiettivo è inserire Delìa nelle nostre rotazioni, in EuroCup
il suo contributo sarà importante, ma anche in allenamento il suo apporto
sarà molto utile, perché ci permetterà di fare delle rotazioni tra i
lunghi”.

“E’ difficile per tutti giocare partite in maniera così ravvicinata;
insieme al mio Staff lavoriamo proprio su questo, anticipiamo informazioni
e prepariamo i ragazzi ad affrontare la partita successiva, senza che loro,
a volte, se ne accorgano”.

“Noi giochiamo ogni partita per vincere e chi mi conosce lo sa;
sicuramente perderemo qualche partita, e qualche sconfitta arriverà, ma dal
punto di vista caratteriale, i ragazzi sanno perché sono qui e perchè sono
stati chiamati a giocare per la Virtus Segafredo. Non dobbiamo per forza
perdere per migliorare, possiamo migliorare sempre anche quando si vince”.

AREA COMUICAZIONE E STAMPA
VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA
Jacopo Cavalli