Stampa questa pagina - Chiudi


Motori

L’intervista a Marco Raimondi presidente del Lucky Racing Team

26/11/2019


L’intervista a Marco Raimondi presidente del Lucky Racing Team

Marco Raimondi faccia un bilancio della stagione 2019.

“ La stagione di mio figlio/pilota  Andrea è stata condizionata dall’intervento alla spalla destra del 2 aprile, dopo la riabilitazione è rientrato in pista a settembre nell’ultimo round del Trofeo MotoEstate a Varano dè Melegari cogliendo un buon secondo posto cosa che non mi aspettavo perché non eravamo mai andati a provare in quanto il Dottor Veronesi, il chirurgo che l’ha operato,  gli aveva detto di stare fermo fino al 30 agosto, poi ha disputato le ultime due gare del CIV con qualche difficoltà perchè da metà gara in poi gli veniva a mancare il ritmo corsa che si acquisisce solo girando in moto. Brillante è stata la stagione di Phaedra Theffo che ha disputato il MotoEstate andando a podio anche lei a Varano e nella classifica finale di campionato si è piazzata terza. ”

Che cosa l’ha sorpreso di più?

“Vedere l’entusiasmo che c’era a Varano per il  rientro in pista di Andrea; Ezio Pironi, capo tecnico del team e Alessio Marcucci, il telemetrista, sono stati favolosi nel metterlo a suo agio, alla fine della giornata sono tornati a casa contenti per il podio inaspettato e ancora più felici quando hanno visto che anche la Theffo è giunta terza. Weekend bellissimo con due piloti entrambi a podio.”

Dove bisogna concentrarsi?

“Soprattutto a livello di messa a punto dell’elettronica.”

Il tempo corre molto veloce: nel 2020 vedremo due piloti del suo team in pista in sella alla moto3?

“Non lo so, potrebbe essere. Avere un altro pilota ci piacerebbe e nel 2020 saremmo anche pronti, sarebbe un vantaggio a livello economico, tecnico e sportivo.”

Che cosa si aspetta da qui in avanti?

“Mi aspetto che la TM vada bene, riuscire a migliorarci gara dopo gara, che la Theffo disputi un buon MotoEstate nella categoria 125 Sport Production e Simone Lugarini che nel 2019 è dovuto stare fermo per motivi personali faccia delle belle gare nel Campionato Italiano Velocità in Salita con l’Aprilia 250 RS.”