Stampa questa pagina - Chiudi


Basket | Professionisti | Serie A

12° giornata LBA, Guerino Vanoli Basket – Virtus Segafredo Bologna: 78 a 66

08/12/2019


12° giornata LBA, Guerino Vanoli Basket – Virtus Segafredo Bologna: 78 a 66

Cremona, 8 dicembre 2019

Guerino Vanoli Basket – Virtus Segafredo Bologna: 78 – 66

(Q1 26 – 14 / Q2 46 – 34 / Q3 60 – 52 )

Guerino Vanoli Cremona: Saunders 25; Zanotti NE; Ariazzi NE; Sanguinetti 2; Ruzzier 5; Sobin 3; De Vico 9; Happ 11; Stojanovic 10; Palmi 4; Akele 9.
Coach: Sacchetti

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 19; Deri NE; Pajola; Baldi Rossi 1; Markovic 4; Ricci 7; Cournooh 2; Hunter 10; Nikolic NE; Teodosic 7; Gamble 12 .
Coach: Djordjevic

 

Arbitri: Martolini, Pepponi, Bartoli

Il primo tempo. PalaRadi pieno in ogni ordine di posto; tanta è l’attesa per vedere all’opera la capolista di scena oggi a Cremona. Ovazione per Giampaolo Ricci, vero e proprio beniamino da queste parti. Il quintetto scelto da Coach Djordjevic è composto da Markovic, Cournooh, Weems, Ricci e Gamble. Pronti via e Sanders infila il primo canestro della gara, Dalle tribune vengono lanciati i peluche destinati all’iniziativa del Teddy Bear Boss. Markovic recupera la palla in difesa, lancia che Weems che tutto solo insacca il pareggio; sempre Markovic d’astuzia porta le V nere in vantaggio, utilizza la schiena di un avversario e mette il pallone del primo vantaggio bianconero. Gamble porta sul +4 la Segafredo su assist di Weems. La Vanoli si riprende, recupera lo svantaggio e con Sanders si riporta avanti, 7 a 6 per la Vanoli. Ancora Sanders porta sul +3 i padroni di casa, ma Ricci prende il rimbalzo dopo un tentativo a vuoto di Weems e accorcia lo svantaggio, Gamble riporta le Vu Nere avanti facendo valere i suoi centimetri sotto canestro, 10 a 9 dopo 5’ dalla palla a due.  Esce Cournooh ed entra Teodosic, esce Gamble ed entra Hunter; nel frattempo Cremona attacca, grazie ad un parziale di 7 a 0 ottiene un primo vantaggio portandosi sul parziale di 17 a 10. Primo time out chiamato da Coach Djordjevic. Riprende il gioco e Cremona allunga ulteriormente il proprio vantaggio andando sul + 11. 21 a 10 a 2’ dalla prima sirena. Hunter e Gaines provano a guidare la rimonta bianconera, ma i secondi scarseggiano, la Vanoli gioca con il cronometro e proprio sul finire del primo quarto trova la prima del +12, Cremona 26 Virtus 14. Secondo quarto che inizia con il possesso delle Vu Nere, e i tentativi da 3 punti di Gaines e Teodosic che però non trovano fortuna. Lo stesso Cremona, che pare aver finito la spinta iniziale e non concretizza i giochi in attacco. Teodosic alza l’alley oop per Hunter che insacca e trova l’irregolarità; il numero 32 concretizza il gioco da 3 punti segnando dalla lunetta. Sempre dai liberi Baldi Rossi fa 1/2. Sanguinetti  mette a segno i primi punti per la Vanoli di questo secondo quarto, sfruttando i 2 liberi a disposizione, mentre Gaines mette a segno 2 triple consecutive nel giro di pochi secondi. Akele non è da meno, e prima del time out chiamato da Coach Sacchetti infila la bomba che riporta la Vanoli sul +12, 35 a 23 al 15’ di gara. La partita non conosce un attimo di tregua, Gamble dai liberi fa 2/2, nell’azione successiva Gaines riceve il pallone, passaggio per Gamble che sotto canestro trova l’irregolarità ma dai liberi non riesce a ridurre lo svantaggio. Sobin in compenso dai liberi fa bottino pieno, lo svantaggio rimane invariato sempre -12 per la Segafredo. Svantaggio che si allunga ulteriormente con Sanders che dalla lunetta non sbaglia, 44 a 30 per i padroni di casa. Teodosic trova la bomba dall’arco, in seguito Hunter, su passaggio del numero 44 trova l’irregolarità e fa 1/2 ai liberi. Ancora una volta, sulla sirena, Cremona trova altri 3 punti con Sanders. Finisce il primo tempo, i padroni di casa conducono per 46 a 34.

Secondo tempo. Ricci trova subito i 3 punti dall’arco, ma Sanders risponde immediatamente entrando in area e trovando il canestro del 48 a 37. La Virtus attacca, lotta su ogni possesso, Gamble infila altri 2 punti, ma Ruzzier trova 3 punti dagli 8 metri. Markovic di potenza e fisico segna e porta le V nere sul -9, Ricci vince il rimbalzo difensivo e la Segafredo si riporta in attacco. Teodosic subisce l’antisportivo e dalla lunetta fa 3/3, Sanders risponde dopo una prolungata azione d’attacco della Vanoli e il parziale è di 54 a 45 al 27’ di gara. Sempre il numero 44 delle Vu Nere entra nel pitturato e segna agganciando con una mano il canestro. Teodosic viene espulso, le V Nere hanno una reazione di orgoglio con Gamble e Gaines che segnano punti importanti ai liberi, e riducono lo svantaggio, -8 ad 1 minuto dalla fine del terzo quarto. Happ fa 2/2 ai liberi, per un fallo che non trova assolutamente d’accordo la panchina bianconera. Ancora che Gaines che ottiene 2 liberi e fa bottino pieno. Sirena e terzo quarto che va in archivio con il punteggio di 60 a 52 per la Vanoli.
Ultimo atto di partita che si apre con Cournooh che entra in area, appoggia al vetro ed insacca la palla del – 6; Hunter servito da Weems trova altri punti pesanti come macigni. Ancora Hunter vince il rimbalzo che riduce lo svantaggio a -4. Time Out chiamato da Coach Sacchetti, parziale di 6 – 2 per le Vu Nere che rimette in discussione il risultato della partita. Happ segna 2 punti entrando di prepotenza sotto canestro, Gaines risponde subito facendo 1/2 ai liberi e segnando nell’azione successiva il canestro del 66 a 61 per la Vanoli, a 5’dalla fine della partita. De Vico è freddo e dalla lunetta fa 2/2, , mentre ad Hunter viene annullato un canestro e Cremona si porta momentaneamente sul +9. Time out chiamato da Coach Djordjevic per riordinare le idee. Possesso Virtus, Gaines dai liberi fa 2/2 mentre alcune decisioni arbitrali non trovano per niente d’accordo i supporters bianconeri. La partita si scalda, viene fischiato un fallo tecnico, Cremona ne approfitta e si porta a + 10 a 3’ dalla fine. Sanders fa 2/2 dalla lunetta, parziale che recita 77 a 64 Cremona. Weems segna su assist di Ricci, ma la partita finisce. Prima sconfitta in campionato per le Vu Nere, che interrompono la loro striscia di 10 vittorie consecutive.

Ufficio  Stampa
Virtus Segafredo Bologna
Jacopo Cavalli

Seguici su BASKET EMILIAROMAGNA