Stampa questa pagina - Chiudi


Basket | Dilettanti | DNB

Bologna Basket 2016 - Virtus Kleb Ragusa 74 - 66

24/01/2021


Bologna Basket 2016 - Virtus Kleb Ragusa 74 - 66

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

Bologna Basket 2016 - Virtus Kleb Ragusa 74 - 66

 

Giro di boa per il campionato di serie B e la Virtus Kleb Ragusa affronta a domicilio nella prima giornata del girone di ritorno il Bologna Basket 2016. Partita combattuta e gestita con consapevolezza dagli iblei nei primi 30 minuti di gara e poi sfuggita di mano nell’ultimo periodo.

I primi punti sono del Bologna Basket per mano di Fontecchio a cui lo segue il compagno Myers. Padroni di casa subito in velocità  e cercano di acquisire sin dai primi istanti del match un vantaggio sui ragusani. Ma gli iblei corrono e cercano di costruire azioni che portano punti. Ianelli e Stefanini riescono a piazzare due palle dall’arco bucando la difesa locale. Palle veloci e azioni ben costruite dal pitturato sono le peculiarità dei primi minuti di gioco. A 5 minuti dalla fine del primo periodo Mastroianni con una tripla dall’angolo bussa alle spalle dei bolognesi. Ci pensa il capitano Sorrentino a mettere dentro la palla del sorpasso (11-12). A questo punto i ragazzi di coach Bocchino mettono il piede sull’acceleratore e si portano avanti rispetto al Bologna cercando di chiudere la difesa e mantenere il piccolo break conquistato. I giocatori di coach Rota non riescono a contenere la foga dei ragusani nonostante il mix di difesa messa in atto commettendo falli ravvicinati.

Il secondo periodo parte con un ritmo vistosamente più accelerato. Il Bologna vuole riacciuffare il Ragusa e cerca di violare la difesa ospite riuscendoci con Soviero e Conti che da sotto le plance non sbagliano. Ma i ragusani non hanno perso lucidità e danno un’accelerata maggiore per creare un solco più sostanzioso. Chessari riesce a entrare in area finalizzando senza sbavature. Lo segue Stefanini che su una palla persa dei padroni di casa ne approfitta e piazza una tripla che porta la propria squadra a + 7. A questo punto il ritmo di gioco rallenta e passano alcuni minuti senza che i canestri vengano violati. I bolognesi si fanno sempre più fallosi e questo agevola gli ospiti dalla lunetta. Chessari e Salafia dalla linea della carità non sbagliano e passo dopo passo il solco tra le due squadre si fa più profondo. A questo punto però coach Rota cambia alcuni giocatori in campo e cerca di mettere in atto una nuova strategia e i primi risultati si fanno vedere. La difesa risulta più compatta e Myers con una tripla e Felici dalla media portano i propri a -2 dagli ospiti. I bolognesi si scaldano in area risultando più incisivi dall’arco. Sempre Myers con un tiro da fuori area di potenza supera i ragusani ma il capitano ibleo Sorrentino non ci sta e con un tiro ben piazzato riacciuffa il punteggio sul tabellone ponendo i propri sempre davanti.

Al ritorno dal riposo lungo si parte già a ritmi serratissimi. Ianelli prova ad andare in solitaria sotto canestro ma poi cede la palla a Salafia che subisce fallo da Soviero che subito dopo mette dentro la tripla della parità sui ragusani. Ci pensa Fontecchio a trovare l’arco per i due punti del sorpasso seguita da un’altra tripla di Conti. I bolognesi tornano dagli spogliatoi rinvigoriti e con un atteggiamento più lucido per gestire meglio la partita. Ianelli riesce a trovare il canestro sfruttando una falla nella difesa locale portando i propri compagni a superare nuovamente il Bologna. Gli animi si surriscaldano e cominciano a fioccare falli e i ragusani in area cominciano a commetterli con facilità.  Cominciano minuti in cui il punteggio sul tabellone diventa altalenante con giocate di entrambe le compagini di gioco che si combattono a viso aperto e punto su punto. Stefanini con un tiro da fuori area mette distanza e a coadiuvarlo c’è Ianelli che in area risulta essere preciso. Ma i bolognesi riescono nei secondi finali del terzo tempo a porsi a una lunghezza sotto gli ospiti.

L’ultimo periodo si gioca a velocità raddoppiata. Entrambe le squadre non vogliono sfigurare e non vogliono perdere i due punti importanti per la classifica. Sorrentino riesce a trovare spazio al limite dell’area e a mettere dentro una tripla ben amministrata. Subito dopo Felici risponde con un tiro ben piazzato dal pitturato. A seguire Mastroianni riesce a gestire palla riuscendo a finalizzare senza problemi. Dall’altra parte Fontecchio si rende protagonista di azioni ben costruite sotto le plance. Conti a questo punto trascina i suoi fino al sorpasso sugli ospiti quando mancano 3 minuti alla fine dell’incontro (66-63). Beretta riesce a violare la difesa ospite e schiaccia di potenza mettendo distanza sui ragusani. A questo punto i padroni di casa chiudono la propria area a maglie strette e i siciliani fanno difficoltà a penetrare. Stefanini approfitta di una svista dei locali e realizza dalla media. Gli ultimi secondi sono al cardiopalma. Si commettono falli in entrambe le aree in giocate davvero convulse. Bocchino chiama time-out per calmare i suoi e chiede di non perdere la lucidità.  Mancano 30 secondi alla fine dell’incontro e i bolognesi dopo due tiri liberi sono a +6 dai ragusani. Sorrentino a questo punto prova da fuori area con due tiri che non riescono a entrare nell’arco. E cosi i bolognesi gestiscono in scioltezza i secondi finali chiudendo il match con il risultato di 74 a 66.

«C’è rammarico – commenta a caldo coach Bocchino – per questa partita che ha avuto un finale che avremmo potuto gestire meglio. Alcuni episodi cruciali ci condannano ma usciamo da questo match a testa alta con la convinzione che il lavoro settimanale è stato affrontato in maniera intensiva e che questo ci ha dato la spinta per affrontare una squadra che allo stato attuale è prima in classifica. Abbiamo concesso poco per una difesa ben congeniata grazie ad alcune scelte tattiche efficaci ma c’è mancata quella forza mentale per gestire con lucidità alcuni passaggi importanti della gara. Ma dobbiamo essere onesti e applaudire gli avversari e andare a casa guardando il bicchiere mezzo pieno con la consapevolezza che c’è ancora da lavorare ma se questo è il risultato di una settimana intensa di lavoro allora siamo sulla buona strada».

BOLOGNA BASKET 2016 - VIRTUS KLEB RAGUSA: 74 - 66

Parziali: 19-13; 31-33; 54-55

BOLOGNA BASKET 2016

Conti 22, Beretta 8, Fontecchio 9, Fin 2, Myers 18, Bianco, Costantini ne, Soviero 7, Graziani, Guerri 2, Besozzi ne, Felici 6

Coach Rota

VIRTUS KLEB RAGUSA

Chessari 6, Idrissou, Mastroianni 10, Iurato 2, Kitsing ne, Sorrentino 14, Canzonieri, Stefanini 13, Simon, Ianelli 16, Salafia 5

Coach Bocchino

Arbitri: Settepanella - Lanciotti

 

Piero Burrugano

Ufficio Stampa Virtus Kleb Ragusa