Stampa questa pagina - Chiudi


Scherma

Circolo Scherma Imola, Gori va al tricolore.

09/05/2022


Circolo Scherma Imola, Gori va al tricolore.

Seguici su Facebook: SCHERMA EMILIAROMAGNA

Bene anche Mirandola, Facchini e Negroni in pedana a Ravenna dove trova conferma, ancora una volta, la buona nomea del vivaio imolese

E’ un Circolo Scherma Imola impegnato su più fronti quello di scena nello scorso fine settimana tra Ancona, per le gare di qualificazione al Campionato Italiano Assoluto, e le tante sfide delle varie categorie giovanili a Ravenna.

Soddisfazione per il pass tricolore conquistato da Marco Gori che ha fatto ricorso a tutte le sue residue energie per materializzare, proprio nella contesa decisiva, l’agognato accesso alla prestigiosa manifestazione in programma a Courmayeur tra un mese abbondante. Buon girone ma niente qualificazione, invece, per Alice Lambertini che ha lottato con grinta ma si è arresa alla prima diretta. 

A Ravenna riflettori puntati sugli atleti più giovani del florido vivaio della società di via Ercolani. Per le categorie maschili Ragazzi-Allievi, accomunate nella formula di gara, c’è stato un battagliero Lorenzo Gambetti (cat.Allievi) costretto al confronto con avversari di un anno più grandi. Girone ostico seguito da una sfida ad eliminazione, per l’accesso alla Top 16, subito letale.

Tra le quote rosa della classe Bambine-Giovanissime sono scese in pedana Ilaria Zambrini, Giada Facchini, Sara Mirandola ed Irene Biasiori. Il bilancio complessivo relativo alla prestazione delle atlete è stato positivo dal punto di vista tecnico. Bene nei gironi il tridente Zambrini-Facchini-Mirandola ma semaforo rosso alle dirette. Spadiste a premio, comunque, dopo la compilazione della speciale classifica della sezione Giovanissime: Mirandola (6°), Facchini (7°) e Zambrini (8°). Il raggruppamento Ragazze-Allieve, campo di prova consolidato per Anita Negroni (Ragazze) ed Evita Bonzano (Allieve), è stato esteso anche alle wild card Giovanissime. Uno step di confronto che ha solleticato le ambizioni della coppia Facchini-Mirandola, davvero da applausi soprattutto nella prima fase di gara, nonostante lo scotto di un gap anagrafico medio di 1 o 2 anni con il lotto rivale e la spada più corta da regolamento. La migliore del gruppo è stata Anita Bonzano (2°) che è uscita dal tunnel dei derby casalinghi, che l’hanno vista opposta prima alla Mirandola poi alla Negroni, ed è approdata alla finalissima con sconfitta (15-10).   

Meritata parentesi celebrativa, però, per tutte le portacolori del Circolo Scherma Imola dopo l’analisi delle singole graduatorie dei raggruppamenti. Tra le Giovanissime Mirandola (2°) e Facchini (3°) mentre tra le Allieve buona seconda piazza per Anita Negroni. Infine, nona posizione di Cesare Pirazzoli nella classe Maschietti.

Ufficio Stampa

Circolo Scherma Imola