In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanissimi

Castelvetro 2 - Zola Predosa 3

15/03/2015


Castelvetro 2 -  Zola Predosa 3

E ADESSO… CALMA E CONCENTRAZIONE
15/03/15 Castelvetro 2 - Zola Predosa 3
Castelvetro: 1 Putzolu, 2 Lulja, 3 Ferri, 4 Muratori, 5 Vernelli, 6 Montanari R., 7 Pifferi, 8 Sannino, 9 Montanari L. 10 Cantaroni, 11 Orsini. A disp. 12 Bahi, 13 Ori, 14 Praticò, 15 Torlai, 16 Marino. Allenatore sig. Roberto Valmori, Dirigente accompagnatore sig. Robertino Cantaroni, Guardalinee sig. Maurizio Montanari
Zola Predosa: 1 Iandolo, 2 Rotiroti 3 Molinari, 4 Moruzzi (30°st Raiano R.), 5 Tedeschi, 6 Castaldo, 7 Feze (dai 20°st Wahid), 8 Golisciano, 9 Marino (18° st Ben Salah, 10°st Raiano C.) 10 Cilona, 11 Di Bari . A disp. 12 Luccarini. 13 Franceschi, 14 Dallara. Allenatore sig. Daniele Chiodo, Vice allenatore sig. Claudio Lelli, Dirigente accompagnatore sig. Francesco Rotiroti, Guardalinee sig. Fabio Franceschi
Sembra fatto apposta e forse è veramente così, non lo saprete mai, ma per motivi logistici personali non ho potuto rendervi conto dell’unica, fino ad oggi, partita persa da questi bravissimi ragazzi, contro la Juve Club Parma questo Mercoledì. Vi accenno solo che è stata una partita persa giustamente, per 1 a 0, contro una compagine molto ben organizzata e con una tecnica ed una tattica superiore alla media di questo girone. Basta così, le partite perse tendono ad annoiare chi legge e quindi, per voi, e solo per voi, soprassederò e parlerò subito della partita di oggi.
Ci si giocava una bella fetta di campionato oggi a Castelvetro, se non per una questione matematica (… si Mister, lo so, mancano ancora 5 partite da giocare e 15 punti da conquistare), sicuramente per una questione psicologica e motivazionale. L’ennesima sconfitta e il riavvicinarsi in classifica, così prepotentemente, delle squadre avversarie rischiava di avere un effetto dirompente nella testa e nelle gambe dei nostri atleti che, ogni tanto vale la pena ricordare, hanno solo 15 anni. Le cose, fortunatamente, sono andate diversamente, e portiamo a casa tre punti e tanto ma tanto morale che, ne sono certo, ci serviranno in maniera determinante nelle prossime 5 partite, due delle quali, anche se in casa, da giocare contro le squadre più forti del girone.
Inizio scoppiettante e al decimo minuto, in un azione di contropiede molto veloce, Marino lanciava Golisciano verso la porta avversaria mettendolo nelle condizioni di segnare un gran gol. Purtroppo però il nostro Simone “Pallonetto” Marino doveva lasciare subito dopo il campo per il riacutizzarsi di un infortunio subito 15 giorni fa, un vero peccato, stava facendo molto bene. Entra al suo posto Luigi Ben Salah, direi che non abbiamo molto da temere, anche lui sa cosa e come deve fare. Il tempo scorre via lentamente, forse troppo, e nell’ultimo tiro, dell’ultimo secondo, dell’ultimo minuto del primo tempo, la punta del Castelvetro si inventa un eurogol e manda tutti a prendere un tè caldo sul punteggio di parità.
Si ricomincia e la partita si mette da subito su un piano di sostanziale equilibrio, al decimo anche Luigi “Bensa” Ben Salah si deve arrendere ad un infortunio e può arrivare il momento di Ciro “Ciro” Raiano, che darà il suo contributo in maniera più che positiva… bella prova Ciruzzo. Al dodicesimo su azione di calcio d’angolo la palla arriva a Molinari che tira senza troppi indugi ma, il difensore avversario, ci mette una mano e gli nega un gol che, per la stagione che sta disputando il “Fede”, sarebbe stato più che meritato. Comunque ci prendiamo il rigore e ce lo facciamo bastare. Luigi Cilona va sul dischetto e con una freddezza molto diversa da quella che aveva il padre in quel momento guardando dalla tribuna, batteva in maniera perfetta, portiere da una parte, palla dall’altra, 2 a 1 palla al centro. Già, palla al centro, poi nella nostra area… poi in porta. Due pari, si vede che tranquilli non si può mai stare. Al ventunesimo Antonio “Goli” Golisciano, lanciato da Cilona, trovava un angolo tra portiere e palo che solo lui aveva visto, portava il risultato sul 3 a 2, e i genitori in farmacia a comprare il Lexotan. Non succedeva più nulla fino alla fine, da segnalare l’ingresso al ventottesimo di Ajoub “Youtube” Wahid per un esausto Feze ed al trentesimo di Raffaele “Raffa” Raiano per un positivo Moruzzi e i soliti 7/8 minuti di recupero che, ogni domenica, ci fanno perdere due o tre chili. Ma questo potrebbe anche non essere un male.
Non l’ho mai fatto, ma oggi sento sia giusto farlo, un applauso speciale ad Antonio Golisciano e a Matteo Iandolo, protagonisti di una partita sopra le righe ed, entrambi, determinanti, ed uno, anche se per motivi diversi, a Davide Dallara che, chiamato all’ultimo minuto questa mattina per sostituire Christian Fusca febbricitante, si è alzato dal letto ed è corso a Castelvetro potendo anche decidere di girarsi dall’altro lato e continuare a dormire. Questi ragazzi, più che una squadra, sono davvero un bel gruppo di amici.
Vi lascio con un ultima fotografia, i ragazzi che escono dal campo abbracciandosi e salutandosi come avversari fieri ma che si rispettano, malgrado le vittorie o le sconfitte. Bravi a tutti e ventidue.
Domenica si va a Reggiolo, conterà di più la concentrazione e la settimana di allenamenti, finalmente, che i calcoli o i pronostici. Soprattutto per non far arrabbiare Mister Chiodo che di certe cose non ne vuole sentire parlare e la classifica non la vuole neanche vedere.
Buona Settimana a chi legge
Emanuele Cilona

Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'