Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Bologna, Parma, Sassuolo: le emiliane vogliono essere protagoniste in serie A

26/10/2020

Bologna, Parma, Sassuolo: le emiliane vogliono essere protagoniste in serie A

photo by Pixabay

 

 

Con 3 squadre, l'Emilia Romagna è, assieme a Liguria e Lombardia, una delle regioni più rappresentate nel campionato di serie A 2020/21: ma con quali prospettive Bologna, Parma e Sassuolo si approcciano a questo lungo e complicato torneo?

 

 

Bologna, Sinisa e i suoi a caccia di conferme

Reduce da un buon campionato, conclusosi con un tranquillo dodicesimo posto e l'obiettivo salvezza raggiunto piuttosto facilmente, il Bologna si è avvicinato alla stagione 2020/21 con tutta la positività di una squadra che intende migliorare i propri risultati più recenti.

Come sottolineato in questo articolo di Repubblica, sotto la guida di Sinisa Mihajlovic, i rossoblu puntano senza dubbio a una stagione priva di eccessivi patemi, che possa portare nuovamente a conservare la categoria ma con un occhio a qualcosa di più. Gli sprazzi di bel gioco mostrati nell'ultimo campionato rappresentano infatti un'ottima base per costruire una stagione soddisfacente che, anche grazie a una rosa per lo più invariata e dunque ancora più coesa attorno al mister, non sembra un obiettivo così impossibile.

Certo, l'avvio non è stato dei migliori  e sicuramente pesano già tanto le sconfitte rimediate a Benevento e in casa con il Sassuolo, ma in una stagione iniziata in maniera un po' anomala per tutti e ancora in rodaggio sembra eccessivo parlare già di crisi. Insomma, anche se partito con il freno a mano tirato, il Bologna ha tutte le carte in regola per confermare quanto di buono già fatto vedere lo scorso anno e siamo certi che, complice anche il carattere di mister Mihajlovic, i risultati non tarderanno ad arrivare.

 

 

Parma, i ducali ripartono da Liverani

Archiviata la buona stagione da poco conclusa, che proprio come per il Bologna FC è terminata con un tranquillo piazzamento a metà classifica, anche il Parma mira quest'anno a regalare qualche soddisfazione in più ai tifosi. Se nella città capoluogo di regione, però, la parola d'ordine è stata ripartire con gli stessi uomini del precedente campionato, a Parma sono cambiate un po' di cose, a partire dalla guida tecnica.

Dopo l'addio di D'Aversa, i ducali hanno infatti scelto Fabio Liverani come nuovo tecnico, affidandogli le chiavi di una squadra rosa arricchita da nomi interessanti come quelli di Kurtic, Hernani, Cyprien e Osorio, ma ancora da amalgamare al meglio. Proprio i lavori in corso potrebbero essere alla base di un inizio di stagione non particolarmente esaltante, che ha visto i gialloblu battere solo il Verona e cadere per ben 3 volte, contro Napoli, Bologna e Udinese.

Al momento la classifica piange, ma anche in questo caso meglio attendere qualche altra settimana prima di dare giudizi affrettati: il valore tecnico c'è e se Liverani riuscirà a trovare la quadra, potrebbero arrivare delle belle soddisfazioni.

 

 

Il Sassuolo alla rincorsa dell'Europa

Tra le squadre emiliane presenti in serie A, sicuramente il Sassuolo è quella che al momento sta mostrando il miglior gioco, incamerando punti importanti per il prosieguo del torneo. La squadra neroverde, che già scommettitori e addetti ai lavori avevano individuato come una delle possibili sorprese del campionato, sta macinando gioco e reti, tanto da aver migliorato, in poche settimane, le proprie prospettive anche secondo i migliori bookmaker di scommesse sportive.

Fino a questo momento, i tifosi del Sassuolo non possono dire di non essersi diveriti: dopo un pareggio all'esordio con il cagliari, l'undici guidato da De Zerbi ha infatti incasellato successi pesanti, anche dal punto di vista dei gol segnati, con ben 4 reti rifilate in ordine a Spezia, Crotone e Bologna, mostrando un calcio a tratti davvero divertente e spettacolare.

Il gioco c'è, l'entusiasmo pure: tutto sembra poter far pensare a un campionato di tutto rispetto per Berardi e soci, che quest'anno hanno tutte le carte in regola per inserirsi quanto meno in una rincorsa ai piazzamenti validi per l'Europa League. Non resta da attendere qualche sfida più dura contro i top team del torneo per testare le reali ambizioni della squadra, ma le premesse ci sono tutte: che sia l'anno giusto per il salto di qualità?

 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'