In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Ravenna FC, sconfitta a testa altissima a Bassano

04/09/2017


Ravenna FC, sconfitta a testa altissima a Bassano

 

 

Subito in vantaggio con Selleri, i giallorossi subiscono la rimonta dei padroni di casa, ma fino all’ultimo cercano la rete del pari, mostrando grande carattere e personalità

 

Non basta una grande prova al Ravenna per uscire indenne da Bassano. Al primo impegno di stagione contro una delle big dichiarate, la formazione di Antonioli perde 2-1 ma esce a testa altissima dal confronto e col rammarico di non aver saputo sfruttare al meglio alcune situazioni e alcuni momenti favorevoli del match. Ma l’atteggiamento, anche tattico, e la personalità esibite in terra veneta, fanno ben sperare per il percorso futuro in questo campionato.

 

La cronaca della gara Al primo affondo il Ravenna colpisce. Papa fa viaggiare Tabacchi che sfonda sulla sinistra e calcia a rete, Grandi respinge corto, Selleri si fa trovare pronto per il tap-in vincente. E’ Diop, punto di riferimento avanzato dei veneti, a provare a mettere a posto le cose ma trova in un paio di occasioni, all’8’ e al 28’ sulla sua strada un attento Venturi. Il Ravenna spreca un paio di ripartenze che avrebbero potuto fare male, come quella che al 38’ innesca Barzaghi per il tiro a giro di Tabacchi che si perde a lato, poi il Bassano alza il ritmo e il suo crescendo mette in difficoltà la retroguardia ravennate, salvata un minuto prima da Venturi, che sventa alla grande la botta al volo di Bianchi, graziata al 40’ da Laurenti che si presenta davanti a Venturi ma invece del tiro sceglie l’appoggio a Karkalis che sbaglia, e trafitta però al 45’ dal sinistro velenoso di Venitucci, l’unico superstite del match del 9 gennaio 2011, che manda la palla nell’angolo là dove Venturi non può arrivare.

Bassano subito in attacco a inizio ripresa e dopo un giro di lancette Andreoni prova il rasoterra dal limite: Venturi ci arriva. Antonioli non si spaventa e prova a dare più sostanza all’attacco mandando in campo il grande ex di questa gara, Maistrello, al posto di Cenci e passando al 4-3-3. Una mossa chiara della voglia di osare dei ravennati ma al 13’ un rapidissimo ribaltamento di fronte trova la difesa del Ravenna scoperta, Laurenti arriva di gran carriera e fulmina Venturi nell’angolino con un diagonale rasoterra. La formazione romagnola non si arrende e continua a credere all’ipotesi del pareggio, sfiorato al 24’ da Maistrello, la cui fulminea girata in area, al termine di una tambureggiante azione, finisce sul palo. E proprio allo scadere dei 6 minuti di recupero, con tutta l’artiglieria pesante di cui dispone, De Sena è rapace in area ma il suo tiro, che sembra destinato in porta, trova una provvidenziale e decisiva deviazione.

 

Gli spogliatoi “Dispiace perchè abbiamo fatto un’ottima gara – sottolinea mister Antonioli -: i ragazzi sono stati bravissimi, hanno fatto quello che gli ho chiesto per tutta la gara. Dopo un ottimo primo tempo, abbiamo sofferto qualcosa nel finale del primo tempo e loro hanno anche pareggiato meritatamente; nel secondo tempo, quando sembrava che avessimo preso le redini del gioco in mano abbiamo subito una ripartenza che ci è costata la seconda rete. Onore e merito ai miei ragazzi perché hanno giocato a viso aperto e alla pari con una delle squadre più quotate del girone e credo che il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Sono convinto che se giochiamo così sarà dura per tutti batterci”. 

 

Il tabellino del match

 

Bassano-Ravenna 2-1

 

BASSANO (4-2-3-1): Grandi; Andreoni, Barison, Bizzotto, Karkalis; Bianchi (44’ st Pasini), Botta; Venitucci (26’ st Fabbro), Minesso, Laurenti (26’ st Salvi); Diop (19’ st Grandolfo). A disp.: Falcone, Piras, Proia, Bortot, Bonetto, Tronco, Popovic. All.: Magi.

RAVENNA (4-3-1-2): Venturi; Ballardini, Venturini, Capitanio, Barzaghi (41’ st Portoghese); Selleri, Lelj (33’ st Piccoli), Cenci (10’ st Maistrello); Papa; Tabacchi (33’ st Samb Fallou), De Sena. A disp.: Gallinetta, Ronchi, Centonze, Ierardi, Sabba, Piccoli. All.: Antonioli.

ARBITRO: De Angeli di Abbiategrasso.

RETI: 7’ pt Selleri, 45’ pt Venitucci, 13’ st Laurenti.

NOTE: Ammoniti: Tabacchi, Bianchi, Papa, Grandolfo. Spettatori circa 900. Angoli: 7-5. Recupero: 1’ e 5’.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'