Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley | Naz.li Maschile | Serie B1/M

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 3-2

Di Marco Bernardini

Pagina 1 di 1

01/05/2022

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 3-2

                                                                                                                                                                                                               Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA

 

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 3-2

LA WiMORE SALUTA CON UNA SCONFITTA A TESTA ALTA

I gialloblù lottano fino alla fine e cedono solo al tie-break sul campo inviolato della Stadium Mirandola prima della classe e promossa ai play-off chiudendo la stagione al quinto posto

Buona prestazione e applausi per la WiMORE Energy Parma che nell’ultima giornata del girone E del campionato nazionale di Serie B maschile lotta fino alla fine ad armi pari e cede solo al tie-break (20-25, 25-21, 21-25, 25-22, 15-12) sul campo ancora inviolato della Stadium Mirandola, prima in classifica al termine della regular season e qualificata già da tempo ai play-off promozione. Obiettivo mancato dai gialloblù che pagano a caro prezzo le cinque sconfitte in sei partite a cavallo tra marzo e aprile e chiudono con un pizzico di rammarico al quinto posto, scavalcati in extremis anche da Anderlini. Coach Davide Zanichelli, coadiuvato dal vice Matteo Meli, conferma in toto la giovane formazione che aveva piegato Forlì una settimana fa: Colangelo in regia, Muroni opposto, capitan Codeluppi e Ferraguti in banda, Bussolari e Schivazappa al centro e Barbieri nel ruolo di libero. Sull’altro versante “Pupo” Dall’Olio schiera i fratelli Giacomo e Francesco Ghelfi rispettivamente da palleggiatore e opposto, gli schiacciatori Bellei e Cadore, i centrali Dombrovski e Riccardo Rustichelli il cui fratello Matteo gioca da libero in un avvio estremamente equilibrato dove è Ferraguti, top scorer con 29 punti, a colmare il primo piccolo gap (da 8-10 a 10-10). L’errore di Bellei (17-15) induce Mirandola a chiamare il time out ma Parma si rivela più continua e allunga grazie all’ace di Ferraguti (20-17) e a qualche imprecisione al di là della rete (22-17). Sul 23-18 Andreini nell’inedita veste di schiacciatore entra in battuta al posto di Schivazappa mentre subito dopo (24-18) l’infortunio di Muroni, sostituito da Boschi, guasta i piani agli ospiti che si affidano al pallonetto di Codeluppi per archiviare il primo set (25-20). Nel secondo Bussolari fa l’opposto e Boschi il centrale in un inizio a tinte ducali caratterizzato dall’ace di Ferraguti (5-2) cancellato dal servizio vincente di Bellei (6-6) che poi propizia i due successivi attacchi di Cadore (6-8). Boschi pareggia i conti (9-9), Bussolari certifica il sorpasso (15-14) prima che salga in cattedra Francesco Ghelfi (16-18) e le disattenzioni della WiMORE contribuiscano ad aumentare il divario fino al 21-25 messo a terra da Bellei. Nel terzo parziale, c’è Cuda opposto e Bussolari torna al centro, l’ace di Colangelo vale l’8-6 impattato dal primo tempo di Dombrovski (8-8) in una fase di grande incertezza che prosegue, nonostante il tentativo di fuga dei modenesi (da 12-15 a 18-18), almeno finchè la “fast” di Bussolari (20-19) e l’attacco di Ferraguti dalla seconda linea (21-19) spostino la bilancia a favore di Parma che si riporta in vantaggio (25-21). Si gioca punto a punto anche fino alla metà del quarto set quando, dopo il time out di Zanichelli sul 12 a 14, i padroni di casa prendono il largo con la diagonale di Francesco Ghelfi (14-17) e l’ace di Bellei (14-18). Il 20 a 24 lo firma Dombrovski a muro, al quale risponde allo stesso modo Colangelo (22-24), e a trascinare la sfida al tie-break provvede il pallonetto di Francesco Ghelfi (22-25). In principio di quinto parziale il 2-0 di Cuda è solo una breve illusione in quanto Francesco Ghelfi risistema le cose (4-4) e l’uno-due micidiale di Cadore, in attacco e a muro, ribalta completamente la situazione (4-6). Si va al cambio campo sul 6 a 8 e il muro di Bussolari sembra riaccendere le speranze (8-9) vanificate, nell’ordine, dalla diagonale di Francesco Ghelfi (8-11), dall’ace di Riccardo Rustichelli (8-12) e dal muro a uno di Dombrovski (8-14). Parma ha ancora la forza di annullare ben quattro match ball, due di questi per merito di uno strepitoso Ferraguti, e si arrende a testa alta all’attacco risolutivo di Francesco Ghelfi (12-15) che consente ai modenesi di conservare l’imbattibilità casalinga. Ma il tecnico Zanichelli si ritiene soddisfatto dalla prova conclusiva dei suoi ragazzi, capaci nelle ultime due partite di non mollare un centimetro al cospetto di Forlì, terza alle spalle di Viadana, e Mirandola.  “Peccato per l’infortunio di Muroni nel finale del primo set che avevamo vinto, quello ci ha penalizzato tanto ma nell’ennesima sfortuna di quest’anno abbiamo fatto un’ottima partita e ci siamo divertiti. Il rammarico c’è, ora non pensiamoci più perché è finita la stagione, ci facciamo i complimenti e ci andiamo a bere una birra -sorride- il bilancio non può essere positivo, l’obiettivo non è stato raggiunto e dal mio punto di vista, per quello che ho fatto io, dico un bilancio a metà nel senso che la prima parte era stata molto buona poi sono subentrati gli infortuni che tuttavia non costituiscono una scusante. Quel “buco” ci ha penalizzato molto e può incidere sul bilancio complessivo”.

Qui, di seguito, il risultato ed il tabellino della partita tra Stadium Mirandola e WiMORE Energy valida per la quindicesima giornata del girone E del campionato di Serie Bmaschile:

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 3-2 (20-25, 25-21, 21-25, 25-22, 15-12)

STADIUM MIRANDOLA: G.Ghelfi 2, F.Ghelfi 24, Bellei 19, Cadore 14, R.Rustichelli 7, Dombrovski 12, M.Rustichelli (L), Bonavita, Gulinelli, Montaggioli, Paletta (L). N.e. Shelepayuk, Canossa. All.: Dall’Olio-Zucchi

WiMORE ENERGY PARMA: Colangelo 3, Muroni 5, Ferraguti 29, Codeluppi 12, Bussolari 9, Schivazappa 3, Barbieri (L), Andreini, Boschi, Cuda 8. N.e. Bartoli, Maletti. All.: Zanichelli-Meli

ARBITRI: Emanuele Papini (Lucca)-Elena Fantoni (Lucca)

RISULTATI QUINDICESIMA GIORNATA GIRONE E SERIE B:

National Transport Villadoro-Moma Anderlini 0-3 (18-25, 21-25, 19-25)

Ama San Martino-Modena Volley 3-1 (25-14, 23-25, 25-15, 25-20)

Niagara 4 Torri Ferrara-Sab Group Rubicone 1-3 (18-25, 16-25, 25-22, 23-25)

Querzoli S.Volley Forlì-Viadana Volley 3-2 (21-25, 25-14, 22-25, 29-27, 15-10)

Consar Ravenna-Kerakoll Sassuolo 3-1 (25-15, 25-23, 19-25, 25-19)

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 3-2 (20-25, 25-21, 21-25, 25-22, 15-12)

CLASSIFICA FINALE GIRONE E:

Stadium Mirandola 53; Viadana Volley 46; Querzoli S.Volley Forlì 44; Moma Anderlini 43; WiMORE Energy Parma 42; Ama San Martino 38; Nat.Transport Villadoro 36; Sab Group Rubicone 30; Kerakoll Sassuolo 27; Consar Ravenna 26; Niagara 4 Torri Ferrara 6; Modena Volley 5.

 

Marco Bernardini

Addetto Stampa

 

Presentazione Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma

Di Marco Bernardini

Pagina 1 di 1

29/04/2022

Presentazione Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma

                                                                                                                                                                                                             Seguici su Facebook :  VOLLEY EMILIAROMAGNA  

 

 

Presentazione Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma 

LA WiMORE CHIUDE LA STAGIONE A MIRANDOLA

Trasferta ininfluente per i gialloblù, matematicamente fuori dalla corsa play-off, che domani pomeriggio alle 18 faranno visita alla capolista già battuta all’andata in rimonta al tie-break

Si chiude la stagione della WiMORE Energy Parma che domani pomeriggio alle 18 affronta in trasferta la capolista Stadium Mirandola, già sicura da tempo di accedere ai play-off promozione nel campionato nazionale di Serie B maschile. Obiettivo sfumato matematicamente per i gialloblù, ora al quarto posto del girone E, che hanno pagato pesantemente il doppio ko nello scontro diretto con Viadana e, più in generale, le cinque sconfitte in sei partite tra marzo e aprile, che, se gestite in maniera differente, avrebbero permesso di essere perlomeno ancora in corsa. E, invece, la piazza d’onore se la contenderanno una di fronte all’altra la stessa Viadana e Forlì, a tre lunghezze di distanza e piegata sabato scorso al tie-break nell’ultima uscita al PalaRaschi. In quell’occasione il tecnico Davide Zanichelli ha mischiato le carte proponendo una formazione giovane e sperimentale, in grado di giocarsela a viso aperto e, soprattutto, di interrompere la lunga striscia di vittorie, ben nove, dei romagnoli, fino ad allora ancora imbattuti nel girone di ritorno. E il campo di casa fu anche teatro del memorabile successo all’andata proprio su Mirandola, che conduceva 2-0 ma poi si inchinò alla spettacolare rimonta di Bartoli e compagni in quello che rappresentò il primo dei quattro stop rimediati dalla truppa di Francesco “Pupo” Dall’Olio. Che, seppur certa di approdare agli spareggi post season, ha un ultimo primato da difendere, che è quello relativo all’inviolabilità della palestra Bonatti dove, finora, solo Viadana è riuscita a strappare un punticino crollando nel quinto set. Per Parma quest’incontro servirà unicamente a stabilire il piazzamento finale in classifica che, numeri alla mano, potrà oscillare dalla terza alla quinta posizione considerato che Anderlini si trova subito in scia e medita il sorpasso in extremis. Coach Zanichelli, però, è concentrato sulla prova dei suoi ragazzi dai quali pretende un bis per concludere in bellezza. “Vogliamo replicare quello che abbiamo fatto in casa con Forlì ossia giocare una bella partita all’arma bianca un po’ spavaldi e un po’ per divertirci. Contro Forlì è stata una di quelle partite strane, venivamo dall’aver perso l’obiettivo ed essere giù moralmente però chi ha giocato meno aveva tanta voglia e questo ha rialzato il morale facendo bene a tutta la squadra. Abbiamo mollato troppo presto, nelle difficoltà ci eravamo sempre salvati poi non è andata bene la partita in casa con Viadana che potevamo chiudere a nostro favore e dopo lo scontro diretto in trasferta abbiamo spento la luce, se non l’avessimo spenta lì ora saremmo ai play-off nonostante la doppia sconfitta. Il futuro? Ci sono tante cose da valutare e ponderare in vista della prossima stagione, sicuramente la società farà le sue scelte”. La partita sarà visibile in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook della WiMORE Energy Volley Parma e in differita sul sito www.energyvolleyparma.it.

Qui, di seguito, i roster delle due squadre di Stadium Mirandola e WiMORE Energy Parma impegnate nella quindicesima giornata del girone E del campionato nazionale di Serie B maschile:

STADIUM MIRANDOLA: 1 Shelepayuk (S), 3 Paletta (L), 5 G.Ghelfi (P), 6 Montaggioli (C), 7 Bellei (S), 8 Canossa (C), 9 F.Ghelfi (O), 10 M.Rustichelli (L), 11 Dombrovski (S), 12 Scaglioni (C), 13 Cadore (S), 14 Bonavita (P), 15 R.Rustichelli (C), 18 Gulinelli (O). All.: Dall’Olio-Zucchi

WiMORE ENERGY PARMA: 1 Colangelo (P), 4 Codeluppi (S), 5 Boschi (P), 8 Bartoli (O), 9 Barbieri (L), 10 Cuda (S), 11 Andreini (S), 12 Maletti (S), 13 Ferraguti (S), 14 Bussolari (C), 15 Schivazappa (C), 18 Muroni (O). All.: Zanichelli-Meli

ARBITRI: Emanuele Papini (Lucca)-Elena Fantoni (Lucca)

PROGRAMMA QUINDICESIMA GIORNATA GIRONE E SERIE B:

National Transport Villadoro-Moma Anderlini

Ama San Martino-Modena Volley

Niagara 4 Torri Ferrara-Sab Group Rubicone

Querzoli S.Volley Forlì-Viadana Volley

Consar Ravenna-Kerakoll Sassuolo

Stadium Mirandola-WiMORE Energy Parma

CLASSIFICA GIRONE E:

Stadium Mirandola 51; Viadana Volley 45; Querzoli S.Volley Forlì 42; WiMORE Energy Parma 41; Moma Anderlini 40; Nat.Transport Villadoro 36; Ama San Martino 35; Kerakoll Sassuolo, Sab Group Rubicone 27; Consar Ravenna 23; Niagara 4 Torri Ferrara 6; Modena Volley 5.

 

Marco Bernardini

Addetto Stampa

 

 

 

Commenti

PUBBLICITA'