Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti | Serie D

Il Gioco dei Gironi 2022 - Speciale Serie D

Di Mirco Mariotti

Pagina 1 di 1

09/08/2022

Il Gioco dei Gironi 2022 - Speciale Serie D

Il gioco dei gironi continua. Usciti quelli ufficiali a livello regionale, si avvicina l'ora x per la Serie D, fissata, a quanto pare, per mercoledì 10 agosto. Proviamo a dare qualche indicazione sui gironi che riguarderanno le emilianoromagnole. Scritto volutamente al plurale, poi capirete perchè.

Indicativamente le undici emilianoromagnole (Bagnolese, Carpi, Correggese, Corticella, Forlì, Lentigione, Mezzolara, Ravenna, Salsomaggiore, Sammaurese, United Riccione) dovrebbero essere tutte insieme nel girone D, assieme a quattro lombarde (Crema, Fanfulla, Giana Erminio, Sant'Angelo) ed a cinque toscane (Aglianese, Pistoiese, Prato, Scandicci, Tau Altopascio).
Per cui si prospetta, anche nella stagione 2022-23, un girone a 20 squadre. Inizialmente si ipotizzava l'inserimento, al posto delle toscane, delle quattro veronesi (Caldiero Terme, Chievo Sona, Legnago Salus, Villafranca Veronese), che potrebbero diventare cinque, nel caso in cui venisse ripescata l'Ambrosiana.
Ecco, attenzione ai ripescaggi.
Fino ad ora non ce ne sono stati, visto che l'attuale organico della Serie D comprende 166 società (ripescaggio in Serie C di Fermana e Torres, le rinunce di Delta Porto Tolle, Lornano Badesse e Rieti, l'esclusione del Giarre - che però verrà ascolltato dal TAR il 7 settembre - e l'inserimento in sovrannumero del Catania).
Si attende il 10 agosto, come dicevamo, giorno della sentenza che deciderà se il Figline sarà parte integrante della Serie D (con probabile penalizzazione, ipotesi dai rumors più probabile, nda) o meno. Continuiamo a ribadire che il Livorno non dovrebbe essere la squadra che sostituirà i valdarnesi in caso di esclusione dal campionato di Serie D (notizia giunta da diverse fonti federali, nda), ma verrà seguita la graduatoria di ripescaggio (anche se non è da escludere una possibile ammissione, visto il danno subito a livello sportivo, nda). Ma si attende anche il Teramo che, se avrà l'ok dalla FIGC, potrà partecipare alla Quarta Serie in sovrannumero, mentre il Campobasso ha scelto la strada del Consiglio di Stato per poter partecipare alla Serie C (se dovesse andare male, i molisani dovrebbero ripartire con il vecchio "Campobasso 1919" in Eccellenza, nda).
Se gli abruzzesi saranno riammessi, ci sarà automaticamente il ripescaggio del Giorgione, che verrà probabilmente inserito nel girone C, che, a quel punto, comporterebbe un doppio spostamento inevitabile per questioni geografiche: Adriese nel girone D e Sammaurese nel girone F.
Poi se saltasse il Figline e venisse ripescata l'Ambrosiana (o il Livorno, mai dire mai, nda), non è da escludere quello che capitò nella passata stagione quando il Cattolica sostituì la Manzanese nel girone C, anche se mi auguro che ciò non accada.

Il girone F, invece, dovrebbe essere così composto: sei marchigiane (Fano, Montegiorgio, Porto D’Ascoli, Sambenedettese, Tolentino, Vigor Senigallia), cinque abruzzesi (Avezzano, Chieti, Notaresco, Pineto, Vastese), tre molisane (Matese - che è campana, ma affiliata in Molise -, Termoli, Vastogirardi), e quattro laziali (Cynthialbalonga, Roma City (ex Atletico Terme Fiuggi), Team Nuova Florida, Tivoli).
Come detto prima, se verrà ammesso in sovrannumero il Teramo, sarà un girone a 20 con l'aggiunta probabile della Sammaurese.

Attendiamo con impazienza i gironi di Serie D, augurandoci che non ci siano ulteriori ritardi che potrebbero causare l'inizio del campionato.


Mirco Mariotti









Commenti

PUBBLICITA'