In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Giovanili | Allievi

Vigaranese X Martiri – Airone 83 0-0

28/02/2017


Vigaranese X Martiri – Airone 83 0-0

Il risultato lo fa il campo. Niente da dire. Sempre stato così, inutile negarlo; le partite si decidono quando l’arbitro fischia la fine, non prima dell’inizio. Li si guardava dal basso, come fossero irraggiungibili. Ma così non è stato: i migliori marcatori del girone sono stati fermati, non hanno saputo pungere e, ancora per una volta, clean sheet, porta inviolata. Gli allievi 2001 di Mister Marchesini hanno pareggiato per 0 a 0 contro la Vigaranese, seconda forza del campionato, al termine di una partita a lunghi tratti dominata. Gara iniziata col freno a mano tirata, giocata soprattutto a centrocampo dove qualche errore di impostazione e un campo pesante hanno avuto la meglio. Poi, il carattere viene fuori: gli ospiti iniziano a farsi pericolosissimi e vanno, in più occasioni vicini al gol; Chirico colpisce la traversa con un bel tiro dall’interno dell’area mentre Capozzi per due volte non riesce a colpire la sfera da buona posizione. L’azione più nitida per passare in vantaggio capita sui piedi (anzi meglio, sulla testa) di Versace che, dopo essere stato servito da uno splendido cross di Emaldi, non riesce ad indirizzare bene la sfera, favorendo l’intervento del portiere di casa. Nel secondo tempo chi prevedeva una forte reazione della Vigaranese è stato smentito: gli ospiti hanno continuato a macinare gioco e chilometri, creando occasioni pericolose, poche volte sfruttate. Chi va più vicino al vantaggio nella seconda frazione è Rigo, arrivato da qualche settimana, che non riesce a ribadire in rete dopo una punizione di Urru respinta in modo non impeccabile dall’estremo difensore di casa. Un punto che fa morale, che non muove molto la classifica ma che, comunque, permette ancora una volta di dire che l’Airone c’è, e non molla mai.
Forza Ragazzi, Forza Airone!

Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'