Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Fiorentina-San Marino Academy 3-1

la Fiorentina piega nel recupero un’Academy straordinaria

17/01/2021

 

 

Il 2021 della San Marino Academy parte alle porte di Firenze, precisamente al Gino Bozzi dove la formazione del Titano affronta la Fiorentina padrone di casa con non pochi problemi di formazione: l'assenza forzata di dieci calciatrici, tra infortuni e conseguenze di positività al Covid, ha inciso non poco sulle scelte di Alain Conte. Debutto dal primo minuto in Serie A per Margherita Salvi, chiamata a coordinare tra i pali una difesa che annovera eccezionalmente Menin sulla corsia mancina. In mezzo al campo si rivede Costantini, mentre davanti c'è Barbieri dall'inizio. In panchina anche le Primavera Bonora, Giuliani e Pirini, oltre all'ultima arrivata in casa Academy: Nika Babnik. Fronte toscano, oltre al recente trasferimento di Bonetti all'Atletico Madrid, si rilevano le defezioni di Mascarella, Neto, Arndt, Piemonte, Forcinella, Catena e Breitner. In panchina Melani sostituisce Cincotta, come avvenuto in Supercoppa la scorsa settimana.

 

Seguici su SAN MARINO FOOTBALL

 

Nonostante un assetto tattico del tutto inedito, la San Marino Academy mostra un'ottima organizzazione della fase di non possesso, senza disdegnare azioni di rimessa laddove se ne presenti l'opportunità. In particolare, il dinamismo di Chandarana garantisce alle biancoazzurre un buon apporto su entrambi i fronti. Il primo sussulto si registra al 21', quando Sabatino arriva in leggero ritardo sul traversone avvolgente di Baldi, preda dell'uscita di Salvi. Rischia grosso il pacchetto difensivo ospite quando, a ridosso della mezz'ora, un possesso palla nella trequarti difensiva è condizionata da un serie di imperfezioni tecniche. La Fiorentina non riesce però ad approfittarne. Di fatto, il primo intervento di  Salvi si registra al 33', quando Baldi svetta di testa sulla punizione laterale di Clelland: nessun problema per l'estremo difensore dell'Academy.

 

Decisamente più pericolosa la formazione sammarinese al 35', con una ripartenza avviata dall'apertura di Chandarana per Baldini. La romagnola attende la sovrapposizione di Rigaglia, che guadagna il fondo e crossa sul primo palo dove la stessa Baldini - contrastata - arriva a battere di destro, gonfiando la rete dalla parte esterna, dando agli spettatori l'illusione del gol. Episodio questo che stappa la partita: Fiorentina vicina al gol una manciata di secondi più tardi con l'imbucata di Monnecchi, che non inquadra la porta davanti a Salvi. Il portiere biancoazzurro poi è impreciso nella gestione del pallone in area di rigore, concedendo di fatto due opportunità consecutive a Baldi: su primo tentativo è determinante la chiusura disperata di Kunisawa, poi è la stessa Salvi a riscattare il suo errore con una grande parata sul primo palo.

 

L'ultimo affondo gigliato del primo tempo comporta un duplice brivido per la San Marino Academy: Menin chiude in corner con una bella acrobazia, finendo per picchiare dolorosamente a terra la parte bassa della schiena. Necessaria l'assistenza medica al capitano ospite, poi in grado di riprendere la gara. Sul calcio d'angolo svetta Quinn, che spedisce di poco alto sulla traversale.

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'