In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Imolese vs Aposa 2-1

largo ai giovani

11/01/2016


Imolese vs Aposa 2-1

Imola, 9 gennaio 2016 - L'Imolese si laurea campione d'inverno con una giornata d'anticipo, in virtù dei cinque punti di distacco sulla diretta inseguitrice Olimpia Regium, fermata in casa dal Virtus Cibeno. E' l'Aposa a inciampare per due volte in cinque giorni nei rossoblu, che bissano il successo ottenuto nella semifinale di Coppa. L'avvio dell'incontro è a favore dei padroni di casa, che vanno subito (2') a segno con Scozzatti: Valvieri imbastisce la manovra, Zanoni accentra per Scozzatti, implacabile da distanza ravvicinata. Le fatiche della Coppa pesano sulle gambe dei senior, che cedono temporaneamente il passo alle giovani leve Juniores: Bandini ('97), sempre più fulcro difensivo della formazione, viene affiancato da Paolini ('98), Malafronte ('98) e Zaniboni ('98). Mister Carobbi schiera contemporaneamente due giovanissimi che, vegliati dai più esperti titolari, replicano la buona prestazione offerta in Coppa, ove utilizzati pur in assenza di obbligo federale. Se Paolini furoreggia in area, Malafronte, da ultimo, intercetta e blocca gli avversari, mentre Zaniboni sceglie la preda e si avventa su di essa in marcatura. La creatività dei rossoblu ricama buone trame offensive che, tuttavia, prive del necessario tocco eccentrico, non sbaragliano l'impegnativa difesa bolognese. L'Aposa subisce il gioco dei locali: l'innalzamento della pressione dopo il 10' e gli spazi di manovra estorti non risultano sufficienti. La prima metà della ripresa è un monologo dell'Imolese, che forza a ripetizione l'ingresso in area: la buona intesa di Scozzatti e Valvieri si rivela, però, infruttuosa. E' Bandini, al 14', a siglare il goal del 2 a 0: capitan Dari avvia l'azione, serve Bandini, che si porta sulla fascia, controlla palla e spara un diagonale basso che finisce nell'angolo della porta. La partita cambia improvvisamente volto: l'Imolese accusa un calo fisico e tensivo, mentre l'Aposa si rianima, prendendo le redini del gioco. I rossoblu vengono relegati in difesa, sovraccaricati da un avversario che fiuta i varchi e attacca. Rensi fa il suo dovere, mentre i compagni stringono i denti, esausti. Si replica il finale di Coppa, con i bolognesi che sembrano riaprire la gara: al 28', il rigore, per fallo in area di Giagnorio, espulso, viene realizzato da Guio. Gli ospiti schierano il portiere di movimento, che trova però i rossoblu pronti alla reazione: Rensi tenta un allungo che Marchi miracolosamente devia in angolo e Valvieri attacca, parato dal rientrante portiere titolare. L'Aposa si conferma avversario scomodo, punito da una classifica spietata che li relega, dopo la sconfitta, all'ultimo posto. Limitato il tempo di riposo per i rossoblu, che consolidano il primato in classifica, pur con una prestazione non eccelsa.

IMOLESE CALCIO 1919 – APOSA F.C.D.:  2 – 1
IMOLESE: Valvieri, Dari, Scozzatti, Giagnorio, Zanoni, Maccaferri, Rensi, Malafronte, Zaniboni, Bandini, Paolini, Paciaroni. All. Carobbi.
APOSA: Cerulli, Fantini, Fadiga, Cazzola, Lissandrin, Guio, Masetti, Improta, Marchi, Toschi, Marcuz, Maltinti. All. Orlando.
RETI: 2' Scozzatti, 14' s.t. Bandini, 28' s.t. Guio.
AMMONITI: Marchi, Fadiga, Guio, Zaniboni.
ESPULSI: Giagnorio

ARBITRI: sig. TARANTINO di Forlì e sig. MATERA di Forlì.

Prossimo turno – CAMPIONATO (16/01 a Forlimpopoli, ore 15.00): POLISPORTIVA FORLINO STOP – IMOLESE CALCIO 1919

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919


 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'