In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

RAVENNA FC: presentazione partita contro la Fermana

Con la Fermata sfruttare ogni occasione

21/01/2020


RAVENNA FC: presentazione partita contro la Fermana

 

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

Il recupero della prima giornata di ritorno vede al Benelli di scena come avversaria la Fermana degli ex Antonioli e Maistrello. La squadra marchigiana al momento ha 3 lunghezze di vantaggio sui giallorossi ed è reduce da una sconfitta di misura sul campo della Feralpisalò. Si tratta del secondo scontro diretto di questo trittico che si concluderà domenica a Pesaro e che vede il Ravenna opposto a formazioni che hanno il medesimo obiettivo, il mantenimento della categoria. Una percorso che i giallorossi devono riprendere al più presto attraverso risultati e prestazioni positive. Il pareggio contro il Fano ha interrotto la serie negativa ed ha dato segnali di continuità alla prestazione di Reggio Emilia, ma la classifica richiede un ulteriore sforzo per togliersi da una posizione tutt’altro che tranquilla. Le scelte di formazione di Foschi terranno sicuramente conto del triplo impegno settimanale, ma i nuovi innesti, tutti in campo nel secondo tempo contro il Fano, hanno già dimostrato di potere rappresentare una valida alternativa. Unici assenti Sirri e Selleri sul quale si cercherà il recupero in extremis per Pesaro.

L’avversario, ben conosciuto e con il quale ci siamo confrontati più volte negli ultimi anni, è di quelli tosti, squadra che segna poco, ma con grande attenzione alla fase difensiva, vorrà bissare il successo della prima gara del campionato, un motivo in più per i giallorossi per affrontare questa gara con le pinze e con la voglia di riscattare il risultato negativo. 

 

Nella conferenza stampa pre gara Luciano Foschi predica concretezza: “Dobbiamo lavorare sugli attaccanti, sugli inserimenti dei centrocampisti, portare più gente dentro l’area e riuscire a concretizzare quello che produciamo. A livello difensivo abbiamo lavorato a Glorie, ma anche sul mercato per alzare il livello, l’attenzione e migliorare questa situazione che ci vede come peggiore difesa. Di questo posso solo ringraziare l’intervento da parte della società. L’avversario è molto compatto, concede pochi spazi, fisico. Mi aspetto una partita come tante altre in questo girone, con grande equilibrio e decisa dagli episodi, vincerà chi farà meno errori. Dobbiamo limitare al massimo i nostri e dovremo essere incisivi ad ogni occasione che ci si proporrà.”

 

Direttore di gara: Antonino Costanza (Agrigento) Assistenti: Giorgio Lazzaroni (Udine), Thomas Miniutti (Maniago)

 

I Convocati:

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98).

Difensori: 11 Ermes Purro (’99), 5 Matteo Ronchi (’96), 17 Giacomo Nigretti (’99), 25 William Jidayi (’84), 19 Nebil Caidi (’88), 31 Eyob Zambataro (’98), 2 Davide Grassini (’00), 34 Cristian Cauz (’96)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 32 Filippo Lora (’93), 27 Salvatore Papa (’90), 21 Marco Fiorani (’02), 20 Eklu Shaka Mawuli (’98), 6 Lorenzo Gavioli (’00), 8 Carlo Martorelli (’99)

Attaccanti: 11 Simone Raffini (’96), 9 Manuel Nocciolini (’89), 26 Giuseppe Giovinco (’90)

 




Ravenna vs Fermana 1-0

Caidi riporta il sorriso al Benelli

23/01/2020


Ravenna vs Fermana 1-0

 

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

 

Dopo quattro mesi il Ravenna ritrova la gioia della vittoria in casa, si riporta di nuovo fuori dalla zona playout e, soprattutto, evidenzia segnali di crescita. La firma sulla vittoria è di Nebil Caidi, attento in fase difensiva e sempre pronto a proporsi in avanti. Per gli ospiti prosegue la tradizione negativa che non li vede mai vincitori al Benelli.

 

Parte bene il Ravenna con un bel cross di Purro per la testa di Caidi, ma la difesa della Fermana riesce a spazzare con qualche affanno.

Al quarto d’ora di nuovo Purro, questa volta da piazzato cerca e trova Nocciolini per una girata al volo bellissima, ma respinta da un avversario.

Giallorossi che fanno la partita ma non riescono a trovare lo spiraglio giusto nelle maglie canarine. Al 32’ Manè appena ammonito al limite dell’area, entra in maniera scomposta su Shaka Mawuli e guadagna anzitempo la via degli spogliatoi.

Ravenna più convinto in superiorità numerica e che prova a distendersi al 40’, con una bella azione che porta Purro nuovamente al cross questa volta leggermente alto. Buone iniziative offensive in questo primo tempo per l’11 giallorosso. Si chiude così una prima frazione nervosa con squadre molto attente a non scoprirsi troppo ma con i giallorossi apparsi più determinati a fare quel qualcosa in più per portare a casa l’intera posta in gioco.

 

Ripresa che si apre con la Fermana che mette tutti dietro la linea della palla a difesa di un pareggio che sarebbe oro colato, il Ravenna invece tiene il possesso e cerca di aggirare l’arcigna retroguardia ospite con buone trame fino alla tre quarti avversaria.

La spinta giallorossa trova finalmente uno sbocco al 10’ con Caidi che si fa trovare pronto sul secondo palo sul corner di Giovinco e fulmina Ginestra.

Ravenna che gestisce, Fermana che adesso cerca il varco giusto per provare ad impattare, ci prova Bacio Terracino con una bella discesa al 19’, ma il suo tiro da fuori area è decisamente alto. Nell’azione seguente Zambataro arriva al cross per Giovinco che in girata colpisce sporco e guadagna un angolo. Al 36’ Raffini guadagna una ottima palla e lancia Purro in campo aperto, il terzino giallorosso, forse stanco, conclude debolmente. Giallorossi che non riescono a trovare il KO, ma dimostrano una buona solidità e non concedono praticamente nulla agli avversari. Tre punti fondamentali e tanto morale, da domani testa a Pesaro, perché per conquistare questa salvezza non si può mollare neanche un centimetro

 

Luciano Foschi: “Voglio fare tanti complimenti ai miei ragazzi, hanno fatto una partita maschia, combattuta. Abbiamo avuto pazienza quando siamo rimasti in 11 contro 10, facendoli correre, trovando il nostro palleggio ed il gol. Un volta in vantaggio i nostri avversari non hanno avuto più le forze per ripartire. Venivamo da un periodo senza risultati e abbiamo avuto anche il braccino, perché abbiamo avuto le occasioni per chiuderla. La cosa più buona che voglio prendere da questa partita è che, essendo sempre la peggior difesa del campionato, è che non sono non abbiamo preso gol, ma non abbiamo concesso praticamente nulla agli avversari. Voglio pensare che questo sia l’inizio del nostro girone di ritorno, abbiamo fatto un passettino ora è necessario dare continuità.”

 

TABELLINO:

Ravenna Football Club 1913 - Fermana FC: 1-0

Serie C - Girone B 20^ Giornata s.s. 2019/20

Ravenna Football Club 1913: Cincilla, Gavioli (40' st Lora), Nocciolini, Purro, Caidi, Shaka Mawuli, Jidayi, Giovinco (32' st Raffini), Papa (23' st Martorelli), Zambataro (23' st D'Eramo), Cauz. A disp.: Spurio, Grassini, Ronchi, Nigretti, Fiorani. All.: Luciano Foschi.

Fermana FC: Ginestra, Mane, Urbinati (23' st D'Angelo), Comotto (38' st Cognigni), Manetta, Petrucci (34' pt Ricciardi), Scrosta, Bacio Terracino, Clemente (22' st Isacco), Maistrello (38' st Zerbo), Lancini. A disp.: Palombo, Genello, Rolfini, Venturi, Grieco, Alagna, Sperotto. All.: Mauro Antonioli.

Reti: 11' st Caidi.

Note: Ammoniti: Papa, Scrosta, Zambataro, D'Angelo, Lancini. Espulsi: Mane al 33' pt.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'