Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | Regionale

C.M.P Global Basket - BSL San Lazzaro 59-77

Di Matteo Airoldi

Pagina 1 di 1

05/12/2021

C.M.P Global Basket - BSL San Lazzaro 59-77

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

C.M.P Global Basket - BSL San Lazzaro 59-77

BSL Roberto Nuti Group:Negroni 9, Stojkov 6, Nanni 16, Domenichelli 3, Flocco 8, Glinos 4, Scheda 6, Lanzarini 9, Baldi, Comastri 4, Omicini 12. All. Rocca, ass.ti Tomaselli e Zavatta.

CMP Global: Simoni 6, Trepiccione 4, Tinti 5, Morando 10, Valenti 14, Fabbri 5, Malaguti 2, Minerva 3, Trombetti 10. All. Lanzi. 

Parziali: 13-20; 31-42; 42-59; 59-77

Grinta, intensità e cuore spingono la BSL Roberto Nuti Group al secondo successo stagionale sul campo della CMP Global, battuta con un perentorio 77-59. Un successo pesante perché ottenuto sul campo di una formazione decisamente ben attrezzata come quella di coach Lanzi – a onor di cronaca costretta a fare i conti con diverse assenze di spessore – e figlio dalla crescente maturità che sta acquisendo la formazione di coach Roberto Rocca, rimasta in testa per tutti i 40' di gioco e guidata nell’impresa da una mai doma e arcigna difesa e dai canestri di un Marco Nanni autore di ben 16 punti.

La tripla di Omicini in avvio ha subito iniettato fiducia nelle vene dei biancoverdi che hanno dato un segnale di determinazione, chiudendo a +7 (13-20) un primo quarto giocato con fluidità in attacco, coinvolgendo i lunghi e riuscendo a perforare la difesa di CMP che ha alternato lo schieramento a uomo con quello a zona. Pur con percentuali dal campo non eccelse, la BSL è riuscita nella seconda frazione ad ampliare il solco rientrando negli spogliatoi a + 11 (31-42) grazie anche a una fase difensiva molto attenta. Il momento migliore della serata biancoverde è arrivato però nella terza porzione di gara, quando l’intensità si è alzata ulteriormente e Marco Nanni è salito in cattedra trascinando l’attacco della Roberto Nuti Group che ha trovato buone soluzioni in campo aperto. Proprio da una schiacciata in transizione di Lollo Scheda la BSL ha raggiunto il +18 che ha costretto CMP al timeout. Le briglie biancoverdi erano però ormai sciolte e nel nel finale, pur con qualche errore di troppo al tiro, la BSL non ha più lasciato la testa della gara conducendo il successo in porto.

 

 Matteo Airoldi - Ufficio Stampa BSL San Lazzaro

Commenti

PUBBLICITA'