Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | Serie A

Virtus Segafredo Bologna vs Banco di Sardegna Sassari 102-100

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

05/12/2021

Virtus Segafredo Bologna vs Banco di Sardegna Sassari 102-100

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA   

 

LBA, 10^ giornata | Virtus Segafredo Bologna vs Banco di Sardegna Sassari 102-100

 

Virtus Segafredo Bologna vs Banco di Sardegna Sassari 102-100

(Q1 27-27; Q2 46-48; Q3 71-69)

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 8, Belinelli 16, Pajola 7, Alibegovic 11, Hervey, Ruzzier 6, Jaiteh 15, Alexander, Ceron, Weems 19, Teodosic 15, Cordinier 5. Coach: Scariolo

Banco di Sardegna Sassari: Logan 17, Kruslin 16, Gandini, Devecchi 4, Treier, Chessa 9, Burnell 2, Bendzius 25, Mekowulu 6, Gentile, Diop, Robinson 21. Coach: Bucchi

Arbitri: Paternicò, Brindisi, Gonella.

Decima giornata di campionato alla Virtus Segafredo Arena, ospite  la Banco di Sardegna Sassari di coach Bucchi. Pronti via e Kevin Hervey è costretto a lasciare il campo per infortunio, al suo posto entra Amar Alibegovic, Weems e Teodosic guidano gli attacchi virtussini mentre i sardi trovano in Bendzius il loro terminale offensivo. Primo quarto molto contratto, dalla lunetta la Virtus si riporta a -2 (13-15) quando mancano 4′ alla prima sirena, Teodosic trova il passaggio vincente per Jaiteh che segna, sempre il lungo francese fa 2/2 dalla lunetta ma Chessa trova la tripla del nuovo +4 (17-21), di nuovo Jaiteh e Weems da tre punti riportano Bologna in vantaggio (22-21). Si entra nell’ultimo minuto, Sassari rimette la testa di nuovo in avanti, tra sorpassi e controsorpassi il primo periodo di gioco termina con il punteggio di 27 a 27 grazie alla tripla di Belinelli. Tessitori inganna con una grande finta i due diretti marcatori e segna su assist del capitano, si prende il fallo in attacco e il pubblico virtussino si scalda, buon inizio di secondo quarto; Belinelli allunga il vantaggio dalla lunetta ma Sassari non molla, rimane attaccata ai bianconeri riportandosi a -2 (31-29). Il copione non cambia, nessuna delle squadre riesce ad imporsi sull’altra, la gara non ha un vero padrone e a meno di 6′ dall’intervallo lungo la Virtus conduce con il punteggio di 35 a 34; Segafredo che si accende, Teodosic trova l’assist numero 400 in maglia Virtus, Weems e Jaiteh piazzano il break che porta Bologna sul +4, ma Sassari è viva e con Krusline Robinson la gara trova nuovamente la parità (41-41) a 3′ dalla fine. Il Banco prova chiudere il primo tempo in vantaggio, le squadre costruiscono i loro punti dalla lunetta, gli arbitri spezzano spesso il gioco e il pubblico rumoreggia. Tripla di Chessa, tripla di Cordinier e il secondo quarto si chiude con il punteggio di 46 a 48 per gli ospiti. Si riprende a giocare con la squadra di Bucchi che prova a piazzare il primo solco, ma Weems, lanciato da Teodosic, riporta a -5 le V Nere (55-60); Sassari segna, Jaiteh risponde presente, Pajola appoggia al ferro e lo svantaggio si accorcia a sole tre lunghezze, quando mancano 3′ e 30” alla terza sirena, la panchina sarda chiama il time out, 59 a 62 Banco. Tripla di Logan, penetrazione di Cordinier che va a segno, Bendzius trova altri punti a cui rispondono i tre punti di Belinelli, poco dopo è sempre il capitano a presentarsi in lunetta e fare 2/3, -3 Segafredo a poco più di un minuto dalla fine del terzo periodo di gioco. Alibegovic mette la tripla che vale il momentaneo pareggio, ma è proprio l’ultima azione che manda in visibilio il pubblico della Segafredo Arena, Teodosic dalla rimessa trova Belinelli che mette i tre punti del sorpasso bianconero, sirena e punteggio di 71 a 69 Virtus. Ruzzier ruba la palla, gira a Tedosic che trova il ferro ma Weems mette il tap-in vincente, risposta da tre di Bendzius, ultimo quarto di gioco che inizia in maniera scoppiettante. Schiacciata di Jaiteh chetrova la risposta di Logan che accorcia riportando a -1 gli ospiti (75-74). Partita tesa e vibrante, entrambe le squadre vogliono i due punti, Ruzzier e Tessitori riportano la V avanti ma Mekowulu riporta a -2 Sassari a 4′ e 34′ dalla fine. Quinto fallo per Kruslin che è costretto ad abbondare il campo da gioco, Belinelli fa 2/2 dalla lunetta e Bucchi chiama il time out, Virtus avanti 83 a 79. Penetrazione di Ruzzier che va a buon fine, ma la gara non è ancora finita e Bendzius accorcia di nuovo le distanze dalla lunetta, ci pensa Jaiteh che inganna tutti e apoggia a canestro, fallo e gioco da tre che si chiude. Il finale è intenso, con errori da una parte e dall’altra: la V non riesce a dare la spallata decisiva, Sassari impatta a quota 89. La tripla di Teodosic, sull’ultima azione bianconera, non va a buon fine ed è overtime. Nei 5′ aggiuntivi il copione della gara non cambia, con la Segafredo che prova a scappare sul +4 grazie a Teodosic ma Sassari che torna sotto. Belinelli dalla lunetta non sbaglia, Bendzius e Devecchi si e i bianconeri restano avanti nel punteggio. Gli errori non diminuiscono però e Sassari ha per due volte il tiro del pareggio e della vittoria, che non va. Finale al cardiopalma, vince la Virtus 102-100.

 

LBA, 10^ giornata | Il post partita di coach Scariolo: “Ringrazio tutti per il contributo che hanno dato per questa vittoria”

Coach Sergio Scariolo ha parlato in conferenza stampa dopo la vittoria con Sassari: “Una partita direi molto interessante per tutti e per i nostri tifosi che ci hanno dato una grande mano. Per Sassari che dimostra di essere con i cambi effettuati a partire dalla panchina sulla strada giusta e hanno meritato di giocarsela fino all’ultima palla. Partite come queste servono anche a noi per capire che è possibile stringere i denti e superare le avversità,gli infortuni,i fischi. C’è stato forse qualche errore di troppo,qualche palla persa ma bisogna dare atto a Sassari di aver fatto una grande prova soprattutto al tiro. Penso che stringendo i denti ce l’abbiamo fatta con il contributo di chi saliva dalla panchina ed è molto importante per la Sassari che verrà nel resto del campionato. Dall’inizio dell’anno siamo in alta se non altissimo come stasera livello di emergenza infortuni. Non riusciamo ad andare avanti alla velocità che vorremmo ma andiamo avanti. A livello di affiatamento e coesione la squadra è molto avanti ma gli eventi ci costringono ad affidarci più del previsto alle individualità. Questa è la realtà è ringrazio tutti per il contributo che hanno dato anche extra per alcuni veterani. Non sappiamo ancora l’entità degli infortuni ma dovremo sicuramente inventare soluzioni diverse. Vedremo domani le risonanze.”

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

LBA, 10^ giornata | Le parole pre - gara dell’ Assistant Coach Andrija Gavrilović

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

04/12/2021

LBA, 10^ giornata | Le parole pre - gara  dell’ Assistant Coach Andrija Gavrilović

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA     

 

LBA, 10^ giornata | Gavrilovic: “Con il cambio di allenatore Sassari avrà energia e un approccio diverso”

Virtus Segafredo Bologna vs Banco di Sardegna Sassari. Palla a due domani, domenica 5 dicembre, ore 17.30, Segafredo Arena.

Diretta Eurosport 2, Discovery+ e Nettuno Bologna Uno.

Arbitri: PATERNICO’, BRINDISI, GONELLA.

Rientra tra i convocabili Marco Belinelli. Non saranno della partita JaKarr Sampson e Nico Mannion. Assenti lungodegenti Awudu Abass ed Ekpe Udoh.

Le parole dell’ Assistant Coach Andrija Gavrilović alla vigilia del match di campionato: “In queste due settimane abbiamo avuto cinque giocatori impegnati con le Nazionali, altri hanno svolto lavoro individuale in gruppi ridotti mentre i giocatori infortunati hanno svolto lavoro personalizzato. Una volta rientrati i Nazionali, si sono aggtegati e negli ultimi tre giorni abbiamo svolto allenamenti di gruppo. Con il cambio di allenatore Sassari modificherà la chimica di squadra e la conformazione del roster, in più hanno aggiunto il playmaker mancante; quando una squadra cambia la guida tecncica, ci si aspetta maggiore energia e un approccio diverso, tutte cose che possono emergere soprattutto nelle prime partite”.

 

Area Comuni9cazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

Virtus Segafredo Bologna - Il focus sui nostri avversari : Banco Sardegna Sassari

Di Jacopo Cavalli

Pagina 1 di 1

04/12/2021

Virtus Segafredo Bologna -  Il focus sui nostri avversari  : Banco Sardegna Sassari

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA   

 

Virtus Segafredo Bologna -  Il focus sui nostri avversari  : Banco Sardegna Sassari

Col doloroso sgomento di un inizio di stagione non facile e in grembo una classifica da sistemare, quattordicesima, atterra al Marconi un Banco Sardegna Sassari rifilato da una robusta limatura. In breve: quando David Logan (top scorer, 14 a gara) e Christian Mekowulu (7,6 rimbalzi in 29,1 minuti) mostrano la faccia giusta, prima o poi qualcuno raccoglie. Nell’attesa, magari si subiscono gruppi più assortiti e dopo quattro sconfitte di fila ad inizio novembre era scattato pure il ritiro, inedito provvedimento in tempo di campionato da quando la squadra è nella massima serie. Al di là delle capricciose traiettorie del pallone, resterebbe da setacciare qualche verità, salutato il play Anthony Clemmons, rivelatosi inadatto per condurre la squadra nell’idea di gioco di Demis Cavina, è tornato il croato Filip Kruslin (29 minuti al debutto) ed è arrivato Gerald Robinson, play-guardia classe 1989, a sistemare il posto di guida, che resta pur sempre un ruolo capitale di questo gioco, in parte finora tamponato da Logan, che però play non è, e da un Tyus Battle carente di continuità. Nello Chemnitz, in Bundesliga, Robinson viaggiava a 10,6 punti in 30 minuti col 52% da due, il 46% nelle triple e 6 assist, ma la Dinamo meno offensiva degli ultimi suoi 11 anni di Serie A (74,9 punti), è costata il posto pure allo stesso coach di Castel San Pietro Terme, sostituito dal bolognese Piero Bucchi. Tra le falle è finora mancato il go-to guy, anche se il dito nella piaga parrebbe essere quello di non avere pedine affidabili nell’uno contro uno. La Dinamo è oggi padrona dalla lunga distanza (3a con 27,4 tentativi, 5a con 10,1 realizzazioni) latita invece dalla media (12a con 36,7 tentativi, 16a con 17,1 realizzazioni) ed ha un potenziale offensivo senza altissimi regimi che fatica ad accendersi in velocità (14a nel pace), in grado di far girare con equilibrio, a bassi regimi, le turbine della squadra.

 

Area Comunicazione e Stampa

Virtus Segafredo Bologna

Jacopo Cavalli

Commenti

PUBBLICITA'