Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNB

The Supporter Jesi – Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

Di Massimo Framboas

Pagina 1 di 1

05/12/2021

The Supporter Jesi – Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA    

 

I TIGRES PERDONO UNA PARTITA INCREDIBILE A JESI. TANTI ERRORI AI LIBERI E 3 UOMINI FUORI PER FALLI

I Tigers perdono una partita incredibile, senza Genovese, con 3 uomini fuori per 5 falli e tante recriminazioni sui tanti errori dalla lunetta accumulati nel primo tempo. A decidere il match due bombe di Magrini nel finale. 

Coach Tassinari deve fare a meno di Genovese ed esplora un inedito quintetto con Fabio Bugatti ad offrire comunque garanzie nel ruolo di ala piccola, sugli esterni il tradizionale terzetto con Gallizzi, il rientrante Mascherpa e Anumba. Sotto canestro Nwokoye. Coach Francioni risponde con Fabi, Cocco, Ferraro, Fioravanti, Gloria e tiene in caldo il “last minute” Falvio Gay. La faccia di Cesena in difesa è quella giusta e per Jesi nella prima metà di primo quarto arrivano 6 punti dalle sole triple di Fabi, mentre le recuperate dei bianconeri distribuiscono 11 punti fra Bugatti, Anumba e Nwokoye. Non preoccupano i due falli lampo di Bugatti, che resta in campo. Male però i Tigers dalla lunetta. Poco male, con i padroni di casa che continuano a sparare a slave. A 4’07’’ Anumba galleggia in aria e corregge la tripla di Gallizzi per il 6-14 che chiama Jesi al timeout. I padroni di casa reagiscono e pescano un parziale di 5-1 con Anumba voglioso di riscatto dopo la partita di domenica scorsa a furoreggiare sotto canestro a rimbalzo ma a litigare con la mira a cronometro fermo. A 1’44’’ sull’11-15 Cesena porta i marchigiani oltre i 24’’ e dall’altro lato dle campo il numero 3 dei Tigers fa ancora 1/2 dalla linea della carità. Il primo quarto va così in archivio, dopo la tripla di Moretti a l’antisportivo a Moretti su Gloria a fatturare ben 4 punti. Efficace il raddoppio sistematico jesino su Mascherpa.

Un doppio Bugatti e la tripla di Moretti segnano l’inizio del secondo quarto per Cesena, che a 4’53’’ perde palla con Mascherpa che in attacco commette il suo primo fallo, ancora imbrigliato nella morsa marchigiana. A 3’29’’, dopo 4 minuti a canestri inviolati, Vladan Arnaut inchioda la tripla del 19-29, + 10 e massimo vantaggio e, apoco meno di 3’ dal riposo lungo, Mascherpa ha l’occasione di segnare, ma dalla lunetta tiene il trend di squadra e fa 2/4. Sull’altro lato Gloria fa secchi Nwokoye e Gallizzi per il 24-31. Per Tassinari è dunque il momento di Anumba, mentre Nwokoye, a cronometro fermo, va con il consueto 50%. A 1’51’’ è 24-32. Negli ultimi 90’’ di primo tempo si registrano due falli di Simon Anumba, i ringraziamenti di Flavio Gay che monetizza con 3/4 dalla linea del tiro libero. Pesano così in maniera fin troppo evidente sul 27-32 dei primi 20 minuti un orribile 6/16 a cronometro fermo, che proietterebbe i romagnoli sul +15.

L’avvio di terzo quarto è di marca jesina. I Tigers non mordono in attacco e in 3’30’’ i padroni di casa si portano sul 34-35 suggellato dalla tripla di Memed. L’impressione è che i primi a dare continuità possano spaccare la partita. Per Cesena allora ci prova Moretti con 3 liberi su 4 a far passare il mal di lunetta. A 4’33’’ il quarto punto filato sotto l’anello di Daniele Cocco ha il potere di fare infuriare coach Tassinari, che chiama time out sul 38 pari. I Tigers escono dal minuto di sospensione con Nwokoye che con decisione segna da sotto accerchiato da 3 avversari, poi prende rimbalzo in difesa. Dopo un giro a vuoto di Jesi, Gallizzi squilla dai 6,75 e Moretti manda in lunetta Gay per un 1/2 che scrive il 39-43. Ancora Gallizzi dall’arco a 2’10’’ segna il punto numero 46, ma i bianconeri si bloccano di nuovo in attacco. Non che Jesi dall’altra parte faccia meglio, Il finale è una magata di Gallizzi, che sulla sirena centra il bersaglio grosso di tabella e segna il libero aggiuntivo che manda le squadre sul 43-50.

A 8’13’’ dal gong la partita, sul 47-50, si fa tesa. Un fallo in attacco su Mascherpa fa saltare i nervi alla panchina, ma Moretti sbaglia il libero. Prova a dare una scossa Nwokoye, che completa un gioco in area da 3 punti per il 57-53 a 7’52’’ dalla sirena. Subito dopo però Anumba commette il suo quarto fallo e Tassinari rimette in campo Moretti insieme a Brighi, Bugatti, Mascherpa e Nwokoye. Lo 0/2 di Cocco ai liberi segna anche la persa per i padroni di casa e Cesena ha in mano una prima palla importante. Moretti, con tantissimo spazio, non si fa pregare e brucia la retina dai 6,75 per il nuovo +9, 47-56. Gay prova a rendere la pariglia ma Moretti stacca il rimbalzo difensivo e dall’altra parte il fallo di Gay, quarto di squadra a 6’43’’, manda Jesi al time out. Al rientro in campo Brighi fa esultare la panchina romagnola con la bomba del nuovo massimo vantaggio, + 12 a 6’16’’. Pochi secondi dopo, a 5’54’’, è invece Tassinari a chiamare il minuto sul parziale di 4-0 concretizzato dalla tripla di Valentini. Cesena ancora fatica a spaccare il match. Arrvia così il quinto fallo di Ndour e Tassinari manda in campo Nwokoye. A ruota il quarto fallo di Moretti regala due punti a Magrini e Jesi accorcia nuovamente sul 53-59. Ai bianconeri serve un break. Bugatti però sbaglia dall’arco, Fioravanti no ed è 9-0 di parziale con i Tigers che non riescono più a segnare da sotto. A  4’16’’ Moretti chiude il parziale avversario con un 2/2 ai liberi su antisportivo di Gloria. Alla rimessa però Cesena non concretizza né dall’arco con Gallizzi né a rimbalzo con Anumba. Benne però Nwokoye in difesa, che recupera palla, ma ancora una volta in attacco i bianconeri perdono palla e sulla transizione il quinto fallo di Moretti regala a Valentini un gioco da 3 punti. Il 21 jesino ringrazia e i padroni di casa vanno sul 59-61. Mancano 3 minuti alla sirena quando Bugatti è intelligente a prendersi il fallo e a segnare due punti a cronometro fermo per il 59-63. A 2’22’’ una sciocchezza di Gallizzi in impostazione regala il contropiede a Jesi che con Ferraro punisce dall’arco per il 62-63. A 2’00’’ Jesi si trova in mano la palla del sorpasso dopo l’errore di Nwokoye da sotto, ma il fallo di Ferraro in attacco regala ossigeno a Cesena. Nell’aria però c’è il quinto fallo anche di Anumba che regala nuovamente la palla del sorpasso ai padroni di casa. Il quinto fallo di Nwokoye ferma Magrini che concretizza il sorpasso a 1’32’’ dalla lunetta. Dall’altra parte del campo tocca a Mascherpa misurarsi con il canestro a cronometro fermo. E’ 2/2, 64-65. Il capitano bianconero, a rimmbalzo in difesa, commette dunque fallo sul Valentini. Dalla linea della carità il marchigiano è glaciale e Jesi torna avanti a 1’02’’. Un fallo su Mascherpa, sotto canestro, diventa infrazione di passi quando mancano 51’’ alla sirena. Tassinari chiama time out sul 66-65, con 3 uomini fuori per 5 falli: Ndour, Anumba e Moretti. La tensione si taglia a fette. Magrini bolla dall’arco il 69-65 che regala il +4 a Jesi a 34’’. Masherpa colpisce allora ai liberi per accorciare sul 69 – 67. Sull’attacco di Jesi Cesena sceglie di difendere, ma Magrini bissa dall’arco e i marchigiani battono i Tigers.

The Supporter Jesi – Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

The Supporter Jesi: Mattia Magrini 17 (1/3, 3/10), Antonio Valentini 13 (2/3, 2/2), Mirko Gloria 12 (5/7, 0/1), Massimiliano Ferraro 9 (3/3, 1/4), Daniele Cocco 6 (3/7, 0/1), Matteo Fioravanti 5 (0/3, 1/3), Flavio Gay 5 (0/0, 0/6), Matteo Fabi 3 (0/1, 1/2), Rezart Memed 3 (0/1, 1/1), Giacomo Moretti 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 35 6 + 29 (Mirko Gloria 10) – Assist: 12 (Flavio Gay 4)

Tigers Cesena: Gioele Moretti 14 (0/2, 3/5), Ezio Gallizzi 12 (0/2, 3/7), Simon Anumba 11 (3/6, 1/3), Fabio Bugatti 10 (4/5, 0/3), Obinna Nwokoye 8 (3/8, 0/0), Giulio Mascherpa 6 (0/2, 0/4), Antonio Brighi 3 (0/0, 1/3), Vladan Arnaut 3 (0/0, 1/1), Rene’ maurice Ndour 0 (0/2, 0/0), Tommaso Giorgini 0 (0/0, 0/0), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 33 – Rimbalzi: 31 6 + 25 (Fabio Bugatti 8) – Assist: 12 (Ezio Gallizzi 4)

 

Massimo Framboas - Ufficio Stampa Tigers Cesena

The Supporter Jesi - Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

Di Ufficio Stampa Aurora Basket Jesi

Pagina 1 di 1

06/12/2021

The Supporter Jesi - Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT   

 

La The Supporter Jesi torna alla vittoria  con una prestazione  tutto cuore: battuta Cesena  73-67!

The Supporter Jesi - Tigers Cesena 73-67 (15-19, 12-13, 16-18, 30-17)

The Supporter Jesi: Mattia Magrini 17 (1/3, 3/10), Antonio Valentini 13 (2/3, 2/2), Mirko Gloria 12 (5/7, 0/1), Massimiliano Ferraro 9 (3/3, 1/4), Daniele Cocco 6 (3/7, 0/1), Matteo Fioravanti 5 (0/3, 1/3), Flavio Gay 5 (0/0, 0/6), Matteo Fabi 3 (0/1, 1/2), Rezart Memed 3 (0/1, 1/1), Giacomo Moretti 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 26 - Rimbalzi: 35 6 + 29 (Mirko Gloria 10) - Assist: 12 (Flavio Gay 4)

Tigers Cesena: Gioele Moretti 14 (0/2, 3/5), Ezio Gallizzi 12 (0/2, 3/7), Simon Anumba 11 (3/6, 1/3), Fabio Bugatti 10 (4/5, 0/3), Obinna Nwokoye 8 (3/8, 0/0), Giulio Mascherpa 6 (0/2, 0/4), Antonio Brighi 3 (0/0, 1/3), Vladan Arnaut 3 (0/0, 1/1), Rene’ maurice Ndour 0 (0/2, 0/0), Tommaso Giorgini 0 (0/0, 0/0), Salvatore Genovese 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 33 - Rimbalzi: 31 6 + 25 (Fabio Bugatti 8) - Assist: 12 (Ezio Gallizzi 4)

 

Area Comunicazione e Stampa

Aurora Basket Jesi

Tigers Cesena pronti per l'insidiosa Aurora Basket Jesi

Aperta la biglietteria online per l'8 Dicembre

Di Massimo Framboas

Pagina 1 di 1

04/12/2021

Tigers Cesena pronti per l'insidiosa Aurora Basket Jesi

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA   

 

 

Vigilia di Jesi – Cesena, una partita che i bianconeri devono portarsi a casa senza se e senza ma, chiamati a muovere classifica dopo la sconfitta di domenica scorsa in casa contro Senigallia. Sconfitta che coach Tassinari non ha assolutamente digerito e sulla quale il tecnico dei Tigers ha impostato l’intera settimana di lavoro, ribadendo fino all’allenamento del venerdì concetti chiave come intensità, difesa sugli esterni e chiusura dell’area. Tutti concetti più volte richiamati nei time out ormai 7 giorni orsono, ma puntualmente disattesi per l’intero primo tempo contro i marchigiani. Recuperati Mascherpa e Ndour, i Tigers Cesena muovono verso Jesi con convinzione ma al tempo stesso circospezione.

Jesi, infatti, cela dietro ad una classifica avara di soddisfazioni un roster di talento e con punti nelle mani. I 3 punti in classifica, con due sole vittorie e la partita con Rimini ancora da recuperare, non devono quindi indurre ad abbassare la guardia e questo lo staff cesenate lo sa molto bene. A proposito di chiusura dell’area di cui sopra, il nemico pubblico numero porta il nome di Gloria, pivot classe ’95 che con i suoi 13,5 punti e 10,5 rimbalzi ad allacciata di scarpe risulta l’indiscusso primo terminale offensivo dei marchigiani. Talento e punti nelle mani anche sugli esterni, dove i Tigers troveranno una vecchia conoscenza: Massimiliano Ferraro. L’ala classe ’98, in maglia bianconera nel 2018/19, ha decisamente alzato le proprie statistiche rispetto all’esperienza romagnola, passando dal 325 al 45% nel tiro da 3 punti prendendosi poco meno di 5 tiri dall’arco a partita. Affianco a lui una certezza per la categoria che risponde al nome di Mattia Magrini, giocatore con punti nelle mani ed una sagace lettura del gioco che ne fa il miglior assistman marchigiano con poco meno di 4 assist a partita, uniti ai 12,4 punti mediamente segnati dalla guardia jesina. La cabina di regia è affidata all’esperto trentenne Matteo Fabi.

Nulla di scontato dunque e molto da temere quindi, ma anche un solo risultato possibile per Mascherpa e compagni, che non per questo dovranno certo giocare son la scimmia sulle spalle, anzi. Ai bianconeri è “semplicemente” chiesto di giocare secondo il piano partita impartito dallo staff tecnico e rimanere mentalmente in partita per gli interi 40 minuti. Minuti da aggredire come sempre fin dalla palla a due che verrò alzata al PalaTriccoli di Jesi domenica 5 dicembre alle ore 18:00 con diretta streaming esclusiva su LNP Pass. Arbitrano Mirko Picchi di Ferentino (FR) e Andrea Bernassola di Roma.

La segreteria Tigers Cesena intanto informa i propri tifosi dell’apertura della biglietteria online in vista della partita di mercoledì 8 dicembre contro la LUISS Roma. Collegandosi al link https://bit.ly/CesRom-tick è infatti già possibile acquistare il proprio tagliando per l’unico turno infrasettimanale del campionato. Match per il quale tutto il basket cesenate si sta dando appuntamento al Carisport per supportare l’iniziativa “Atleti al tuo fianco” del Dott. Tagliapietra attraverso l’evento “Spalle di Natale” volto al supporto dei pazienti oncologici per il tramite dello sport.

 

Massimo Framboas - Ufficio Stampa Tigers Cesena

Commenti

PUBBLICITA'