Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio | Dilettanti

Il Gioco dei Gironi 2022 - Upgrade 4.0

Di Mirco Mariotti

Pagina 2 di 2

23/07/2022



La Serie D ha già manifestato la volontà di ritornare a 162, per cui mettetevi il cuore in pace su eventuali ripescaggi che accadranno se:

- il numero delle società ammesse al campionato è dispari (ed a quel punto verrebbe ripescato in automatico il Giorgione)
- dopo le decisioni della Covisod, il numero delle aventi diritto è inferiore a 162
- Campobasso e Teramo verranno ammesse, in caso di bocciatura al Tar del Lazio, in sovrannumero

Quest'ultima ipotesi però potrebbe accadere successivamente all'ammissione del Catania, e se l'organico è dispari, è molto probabile che il Giorgione venga ripescato subito. Le società non possono aspettare le calende greche per un ripescaggio.

Attenzione però. Da tenere monitorata la situazione del Figline.
Domenica 11 maggio, il Tau Altopascio vinse per 5-1 contro il Figline la seconda gara di ritorno del triangolare che serviva per decidere le due squadre promosse in Serie D, con la terza che sarebbe finita a giocarsi il salto di categoria tramite gli Spareggi Nazionali. Dopo il gol del 2-1 del Tau Altopascio, arrivato a sette minuti del termine, il Figline, vista la non possibilità di ribaltare il risultato, avrebbe attuato un "piano B" dopo il 90' subendo tre gol in quattro minuti, in una modalità talmente allegra ed evidente che non poteva non nutrire sospetti. Anche perchè, questo risultato, aveva messo il Figline in una situazione ideale. La classifica, prima della sfida decisiva tra Livorno e Tau Altopascio era la seguente: Figline (differenza reti -3) 5 punti, Tau Altopascio (differenza reti +2) e Livorno (differenza reti +1). A quel punto, se nello scontro diretto una tra Livorno e Tau Altopascio si fosse imposta, sarebbe salita in automatico in Serie D, mentre con il pareggio, sarebbero arrivate tutte a 5 punti (cosa accaduta in Emilia Romagna) ed avrebbe avuto la garanzia di disputare lo spareggio promozione, pur con la peggior differenza reti (-3). Poi il Tau ha espugnato l'Armando Picchi per 0-1 salendo per la prima volta in D, portandosi dietro il Figline.
Il comportamento dei valdarnesi, come detto, non è passato inosservato. Giovedì scorso, la Procura Federale ha inviato gli incartamenti dell’inchiesta al Tribunale Federale Territoriale, che è l’organo preposto a decidere in prima istanza, ed il deferimento a sei tesserati (tre giocatori e tre dirigenti) del Figline, chiudendo così di fatto le indagini iniziate a metà maggio dopo l’incontro di Altopascio contro il Tau. Questa decisione ha portato al non patteggiamento della pena e di conseguenza, all'ascrizione degli indagati con l'accusa di frode sportiva. Il 10 agosto si avrà, con ogni probabilità, la sentenza definitiva. Il Figline, in caso di condanna, rischia dalla revoca dell’iscrizione alla serie D, ad una pesante penalizzazione da scontare nella prossima stagione.

Nel caso in cui il Figline venga condannato alla non partecipazione alla Serie D, il Livorno non sarà l'avente diritto al ripescaggio, perchè bisognerebbe riscrivere la classifica della Poule Promozione toscana, annullare tutti i risultati degli Spareggi Nazionali disputati dal Livorno, e rigiocarli col Figline, per la grande gioia di Maccarese e Pomezia. Per cui, a giovare di questo vantaggio, sarà la prima avente diritto, in quel momento, della graduatoria ripescaggi di Serie D. E quello che vi ho appena scritto arriva da fonte certa.
La paura reale, per la partenza della Serie D, è che il Livorno possa, con mille ragioni da vendere, fare ricorso. Ma quando partirebbe il campionato, visto che bisognerà aspettare il 10 agosto, data della sentenza del Figline, per poter sapere finalmente gironi e calendari?

Per quanto riguarda l'Emilia Romagna, il quinto posto del Colorno annulla di fatto le possibilità di ripescaggio dei parmigiani, salvo clamorosi sviluppi, in Quarta Serie.

A questo punto il CRER, vista la scadenza delle iscrizioni, potrebbe già pubbicare i gironi di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria (mio parere personale attenderanno il Consiglio Federale del 28 luglio, nda).
Giovedì si sono iscritte tutte le aventi diritto, sia in Prima, sia in Seconda Categoria. Qualcuno si è iscritto pochi minuti prima del gong (il San Lazzaro in 2a, nda), qualcuno è intervenuto acquisendo il titolo (Real Borgo, nda) oltre a qualche voce, che voce è rimasta, su un'eventuale rinuncia in 1a del Vaccolino (che si è iscritto regolarmente) ed in quel caso ne avrebbe giovato la Dozzese, prima avente diritto, e non altre società. Perchè, voglio ricordare, che si segue sempre la graduatoria di merito che viene pubblicata appositamente dal CRER.

In Seconda Categoria ci sono sei spazi liberi da riempire. Ora vi ripropongo la graduatoria corretta delle papabili al ripescaggio dalla Terza, specificando che, in questo caso, non è detto che venga seguita alla lettera, ma ci sarà un consulto, sicuramente la prossima settimana, tra il CRER e le Delegazioni Provinciali per decidere dove e come intervenire per riempire la vacanza d'organico in 2a Categoria:

Rubiera (RE, 2a classificata, finalista play off) 2,192
Audax Casinalbo (MO A, 2a classificata, finalista play off) 2,077
San Potito (RA A, 3a classificata) 2,291
San Carlo (FC B, 3a classificata) 2,137
Limidi (MO B, 3a finalista play off) 2,042
Frutteti (FE, 3a classificata) 2,038
Venturina (BO B, 3a classificata, finalista play off) 2,036
San Colombano (FC A, 3a classificata) 1,773
Cagliari (BO A, 4a, finalista play off) 2,072
Gropparello (PC, 4a classificata, finalista play off) 1,933
Combisalso (PR, 4a classificata) 1,962
Vita (RA B, 4a classificata) 1,917
Athletic Villaggio (RN, 4a classificata) 1,833


In chiusura vi avevo promesso una bozza di gironi di Serie D. Il sentore è che le emilianoromagnole stavolta verranno divise in due gironi. Oppure in un girone con tre lombarde (Crema, Fanfulla, Sant'Angelo), le quattro veronesi (Caldiero Terme, Chievo Sona, Legnago, Villafranca Veronese) e le undici emilianoromagnole (Bagnolese, Carpi, Correggese, Corticella, Forlì, Lentigione, Mezzolara, Ravenna, Salsomaggiore, Sammaurese, United Riccione). Appena dall'alto avranno le idee più chiare azzerderemo di più. Alla prossima.


Mirco Mariotti

Commenti

PUBBLICITA'