In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Forlì - Teramo, le dichiarazioni della vigilia

03/12/2016


Forlì - Teramo, le dichiarazioni della vigilia

 

Domani alle 18:30 allo Stadio Morgagni di Forlì si gioca la 16a Giornata di Lega Pro, nella quale i Galletti si scontreranno contro il Teramo.

 

“La partita contro il Teramo domani sarà durissima – afferma il mister all'inizio della conferenza – avremo uno scontro diretto con una squadra forte, di qualità; ha dei giocatori valorosi, tra i quali Ilari, Petermann, Carraro che se la cavano davvero bene in campo. In una situazione come la nostra sarà una partita importantissima, cercheremo di vincere con tutte le nostre forze”.

 

Il mister ci informa poi dell'infortunio muscolare di Sereni, avvenuto durante l’allenamento e che lo costringe a non scendere in campo per due partite, questa contro il Teramo e a Bassano. Tonelli si è ripreso, è a disposizione ma non gioca dall'inizio; neppure Ricci Frabattista scenderàe in campo.

 

Gadda ha già in mente qualche soluzione per sostituire Sereni: “Posso spostare Adobati a sinistra e Baschirotto a destra oppure Adobati resta a destra e faccio giocare a sinistra Croci; Franchetti da dieci giorni ha un piccolo problema alla caviglia quindi anche lui non è pronto, non è al massimo delle forze”.

 

I giornalisti chiedono all'allenatore se le ultime partite hanno sbloccato i giocatori a livello mentale: “Se devo essere sincero non vedo troppe differenze nell'atteggiamento dei ragazzi e durante allenamenti. La squadra sta lavorando bene e ha sempre lavorato bene. Il rischio che la squadra retroceda c'è ed è concreto, non bisogna nascondersi dietro un dito. Tuttavia abbiamo la possibilità di giocarcela e di fare quella che può essere una grande impresa. Il nostro è un gruppo compatto, omogeneo, una squadra vera”.

 

La conferenza si conclude con qualche riflessione del mister: “Noi dobbiamo continuare con la risalita, andare in cerca del risultato, dobbiamo assolutamente insistere. In una situazione come la nostra gli scontri diretti fanno la differenza e noi dobbiamo andare avanti così. Il nostro obiettivo reale è quello di finire il girone di andata agganciati al gruppo, anche in ultima posizione ma comunque senza troppi punti di distacco dagli altri”.

 

 

 

I  CONVOCATI

 

 

 

NUMERO

 

NOMINATIVO

 

1

 

TURRIN ALESSANDRO

2

 

CONSON DIEGO

 

3

 

FRANCHETTI MATTEO

4

 

CAPELLUPO STEFANO

5

 

BASCHIROTTO FEDERICO

6

 

FERRETTI LORENZO

 

7

 

TENTONI TOMMASO

8

 

PICCOLI GIANLUCA

 

9

 

PARIGI GIACOMO

 

10

 

SPINOSA MARCO

 

11

 

PONSAT GIUSEPPE

 

13

 

ADOBATI FABIO

 

14

 

CAMMAROTO VINCENZO

15

 

TURA MATTEO

 

17

 

TONELLI SIMONE

 

18

 

DI ROCCO DENIS

 

19

 

CROCI EMANUELE

 

21

 

BARDELLONI EMANUELE

22

 

BALDASSARRI NICOLO' SAMY

23

 

VESI MARCO

 

25

 

ALIMI ISNIK

 

26

 

CAPELLINI NICOLA

 

27

 

SEMPRINI ALESSANDRO

 

 

 

 

 




Forlì vs Teramo 0-2

04/12/2016


Forlì vs Teramo 0-2

 
Il Teramo sorprende i Galletti e passa in vantaggio dopo appena un minuto per un intervento sfortunato del portiere biancorosso. Dopo un quarto d’ora arriva il raddoppio degli ospiti con un gran goal di Carraro. I ragazzi di Gadda hanno tentato di ribaltare il risultato, sbattendo però contro le ottime parate del portiere avversario.

FORLI’:  Turrin, Conson, Capellupo, Baschirotto (56’ Alimi), Tentoni, Spinosa, Ponsat, Adobati, Cammaroto, Bardelloni (70’ Parigi), Capellini.
A disposizione: Baldassarri, Franchetti, Ferretti, Piccoli, Tura, Tonelli, Di Rocco, Croci, Vesi, Semprini.
Allenatore: Massimo Gadda.

TERAMO: Rossi, D’Orazio, Speranza, Di Paolantonio, Bulevardi, Sansovini (80’ Croce), Petrella (51’ Fratangelo), Ilari, Carraro (75’ Altobelli), Caidi, Sales.
A disposizione: Calore, Capitanio, Petermann, Manganelli, Karkalis, Cericola, Mantini, Cesarini, Steffè
Allenatore: Federico Nofri Onofri.

Espulso il tecnico Nofri al 39' s.t.; ammoniti Bardelloni, D'Orazio, Rossi, Parigi e Ilari.
Arbitro: Luigi Carella



1’ goal di Bulevardi (0-1).
14’  goal di Carraro (0-2).
25’ Bardelloni si avvicina alla porta ma anziché tirare in porta cerca di passarla a Ponsat.
29’ Bulevardi si avvicina alla porta pericolosamente.
30’ Di Paolantonio si avvicina alla porta ma Turrin riesce a deviare il tiro.
31’ Bardelloni e Tentoni sono vicini al goal ma la difesa salva il Teramo.
40’ Spinosa tira in porta ma Rossi para il tiro.
49’ Capellini si avvicina al goal ma il tiro viene parato.
51’ esce Petrella entra Fratangelo.
54’ Ilari tira forte in porta ma il tiro vene parato.
56’ esce Baschirotto entra Alimi.
70’ esce Bardelloni entra Parigi.
75’ esce Carraro entra Altobelli.
80’ esce Sansovini entra Croce.
86’ Alimi tira in porta ma il tiro viene parato.
92’ Buona azione di Tentoni che serve Parigi, ma ancora una volta il pallone sbatte sul portiere.




Le interviste

Il Forlì viene sconfitto dal Teramo allo Stadio Morgagni. I Galletti concedono i primi minuti agli avversari subendo subito due reti a bruciapelo. “Abbiamo cercato di riaprirla – ha detto il mister Massimo Gadda a fine gara -  la squadra ha avuto delle palle goal clamorose ma non siamo riusciti a segnare. Non ricordo una palla gol del Teramo nel secondo tempo. Però stiamo commentando una sconfitta e qui le chiacchiere stanno a zero”.

 

Un intervento sfortunato del portiere ha concesso agli ospiti il vantaggio al primo minuto: “Prendere un goal così è stato un episodio pesantissimo. Poi abbiamo subito il secondo goal in un momento in cui eravamo titubanti. C’era il rischio di prendere un’imbarcata invece abbiamo retto bene”.

 

I biancorossi hanno poi tentato in tutti i modi di riaprirla: “Abbiamo giocato nella loro metà campo, creando delle occasioni. Dovevamo segnare almeno un goal per rientrare in partita, ne abbiamo sbagliato uno clamoroso e siamo sbattuti contro il loro portiere”.

 

Questa sconfitta ha deluso tutto lo spogliatoio, con i ragazzi che speravano di smuovere ancora un po’ la classifica in vista della difficilissima trasferta di mercoledì a Bassano.

 

“È stato brutto, noi non possiamo regalare quindici minuti così – ha detto il capitano Capellupo - C’è stato l’errore del singolo, ma non deve essere un alibi. Alessandro ha salvato molte volte il risultato in questo campionato”.

 

“È stato un quarto d’ora fatale – dice, commentando l’inizio di gara -  Poi abbiamo giocato anche bene, ma non siamo riusciti a recuperare. Il portiere ha fatto delle grandi parate, anche un goal poteva cambiare l’inerzia della gara”.

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'