In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Modena - Imolese 2-2

26/01/2020


Modena - Imolese 2-2

Il terzo derby consecutivo consegna un solo punto all’Imolese contro un Modena che trova il 2-2 a pochi minuti dal triplice fischio. Tanta amarezza per i ragazzi di Atzori che, dopo aver pareggiato l’iniziale svantaggio dei padroni di casa, riescono a completare la rimonta grazie all’ingresso di Matteo Chinellato che propizia l’autogol dell’1-1 e firma la rete del sorpasso. Alla fine, però, l’ex Varutti smorza l’entusiasmo rossoblù. Terminato il trittico di 3 partite in otto giorni, l’Imolese rientrerà tra le mura amiche del Romeo Galli: nell’anticipo di sabato (ore 20:45) arriva il Ravenna per l’ennesimo scontro diretto di questo inizio 2020.

 

REPORT

 

Poche emozioni in un primo tempo che vede il Modena condurre per 1-0. Ritmi piuttosto bassi in un avvio di gara dominato da un lento possesso palla dei padroni di casa ben difeso dalla retroguardia rossoblù. La prima vera occasione coincide con l’unica rete della gara: contropiede ad hoc organizzato dal Modena con Spagnoli che entrato in area, appena prima di tentare il dribbling sull’ultimo uomo Checchi, con un diagonale batte Rossi. La gara continua a stazionare a metà campo con i Canarini che sfiorano il raddoppio poco prima del riposo con un colpo di testa di Ferrario su perfetta imbeccata di Pezzella: questa volta l’estremo difensore rossoblù è miracoloso e congela il risultato sull’1-0.

 

Rivoluzione di Mister Atzori che alla ripresa del gioco si presenta con Marcucci e Chinellato al posto di Ferretti e Schiavi. La mossa è vincente e la maggiore spinta si concretizza al quarto d’ora grazie al neo entrato Chinellato che costringe Davì ad uno sfortunato autogol. L’Imolese sfrutta il momento positivo e appena 180” più tardi, arriva la rete del vantaggio. Sempre Chinellato ma questa volta è tutto suo ed è un eurogol. Il Modena subisce il contraccolpo e rischia di capitolare quando Latte Lath si presenta a tu per tu con Pacini: il numero 7 centra l’estremo difensore tra la disperazione della panchina rossoblù. Dopo alcuni tentativi con palla lunga sulle punte, il Modena trova il pareggio a quattro minuti dalla fine con un sinistro da fuori di Varutti. Doccia freddissima per i rossoblù che già assaporavano 3 punti fondamentali.

 

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI

 

Mister Atzori: “Oggi siamo venuti qui a Modena per fare la partita senza chiuderci e provando a proporre gioco. Il primo tempo è stato più a favore del Modena anche se abbiamo provato a stare alti. Nel secondo tempo abbiamo fatto veramente bene: per 30’-35’ siamo stati padroni del campo. Il rammarico più grosso è stato non chiudere la partita sul 3-1 con Latte Lath. Per noi che siamo lì sotto guadagnare questi 3 punti sarebbero stati fantastici. All’inizio sbagliavamo la fase di possesso e nell’intervallo ho cercato di spiegare cosa si doveva fare. Oggi noi dobbiamo salvarci e non possiamo permetterci di lasciare punti neanche a Modena, un campo difficilissimo”.

 

IL TABELLINO

 

Modena-Imolese 2-2

Marcatori: 19’ pt Spagnoli, 15’ st Davì aut. (I), 17’ st Chinellato, 41’ st Varutti.

 

MODENA (4-3-1-2): Pacini; Varutti, Ingegneri, Zaro, Mattioli; Davì (24’ st Gomes), Rabiu, Muroni (24’ st De Grazia); Pezzella (17’st Laurenti); Spagnoli (45’ st Bearzotti), Ferrario (17’ st Rossetti).

A disp.: Narciso, Bianculli, Giron, Bearzotti, Boscolo Papo, Politti, Stefanelli, Spaviero.

All.: Mignani.

 

IMOLESE (3-4-2-1): Rossi; Boccardi, Checchi, Carini; Schiavi (1’ st Marcucci), Maniero (20’ st Alimi, Tentoni, Valeau (13‘ st Ingrosso); Belcastro (35’ st Della Giovanna), Ferretti (1’ st Chinellato); Latte Lath.

A disp.: Libertazzi, Seri, Alboni, Sall.

All. Atzori.

 

Arbitro: . Acanfora di Castellamare di Stabia.

Guardalinee: Torresan e Ceolin. 

 

Ammoniti: Ferrario (M), Varutti (M), Laurenti (M).

NOTE: spettatori 6359, di cui 5444 abbonati e 915 paganti, per un incasso complessivo di 6610,40 euro. Angoli: 6 a 4 per il Modena. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

 

Dott. Valerio Matteo Celotti

Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919 SRL

 




Non c’è 2 senza 3: dopo reggiana e rimini, per l’Imolese ecco il derby col Modena

25/01/2020


Non c’è 2 senza 3: dopo reggiana e rimini, per l’Imolese ecco il derby col Modena

 

Termina il trittico di 3 partite in 8 giorni per i ragazzi di Mister Atzori che però dovranno aspettare un altro turno – il primo di febbraio contro il Ravenna – per chiudere il mini-ciclo di derby iniziato sabato 18 gennaio contro la Reggio Audace. La trasferta di domani porta i rossoblù a Modena contro una squadra uscita sconfitta nell’ultimo turno contro la capolista Vicenza ma che, grazie anche al cambio di allenatore, non perdeva dal 24 novembre scorso, in trasferta, contro il Cesena. 

IMOLESE – Le parole di Mister Atzori alla vigilia della trasferta di Modena: “Domani mi aspetto quello che ci manca: i punti per risalire la classifica e venire fuori da quella posizione. Con 6 punti in 3 partite speravo di mettere fuori il naso da quella zona di classifica invece, come si è visto in queste partite, anche gli altri dietro di noi stanno viaggiando abbastanza bene e perciò la lotta sarà sempre più dura. Modena? Mi aspetto una squadra in salute nonostante l’ultima sconfitta a Vicenza. Il cambio di allenatore è stato determinante perciò sarà una squadra tosta che ci metterà in difficoltà; noi dovremo essere pronti ad affrontare questa gara perché, per noi, sono tutte partite difficili e il nostro obiettivo è quello di ottenere punti. Turnover? Ci sto pensando. A livello fisico ha certamente un senso e forse anche dal punto di vista mentale. Si viene da una vittoria seppur sofferta e quindi per qualcuno ci potrebbe stare. Magari per chi ha tirato la carretta fino ad ora. Mi riservo tutt’oggi e domani decido con calma”.

La lista dei convocati verrà comunicata nella mattinata di domani attraverso i nostri canali social ufficiali.

MODENA FC 2018 – Il percorso dei Canarini, dopo un solo punto nelle prime tre giornate, iniziò proprio contro l’Imolese. Al Romeo Galli, infatti, nel match di andata, i ragazzi allora allenati da Mister Mauro Zironelli – oggi sulla panchina gialloblù siede Michele Mignani – trovarono la prima vittoria del proprio campionato. In totale, ad oggi, le vittorie sono 9 con 6 pareggi che permettono al Modena di occupare l’ottavo posto in classifica, in piena lotta playoff. 

Il modulo adottato da Mister Magnani dovrebbe essere il 4-3-1-2, nonostante la squalifica di Tulissi (trequartista) possa spingere il tecnico al 3-5-2 (più volte adottato in stagione nella precedente gestione). Davanti al probabile rientrante Gagno – qualora non smaltisse l’influenza giocherebbe ancora Pacini – la linea difensiva presenterà l’ex Varutti a sinistra, insidiato dal neo acquisto pescato nel mercato degli svincolati Giron, e Mattioli a destra. In zona centrale, invece, agiranno Ingegneri e Zaro con Stefanelli e Politti che scalpitano per una maglia da titolare. A centrocampo torna Capitan Davi dopo le due giornate di squalifica rimediate nel pareggio interno col Piacenza e, accanto a lui, dovrebbero essere schierati Rabiu e Pezzella. Le alternative, però, non mancano: Muroni – arrivato a gennaio dall’Olbia – è il principale indiziato insieme a De Grazia per sostituire i titolari. Laurenti parte più indietro nelle gerarchie. Infine, Spagnoli tornerà titolare con accanto Ferrario (Rossetti sarà un’arma a partita in corso) mentre sulla trequarti agirà, probabilmente, uno dei precedenti esclusi: De Grazia o Muroni. Qualora il tecnico dovesse optare per la difesa a 3, invece, il sostituto di Tulissi sarebbe uno tra Politti e Stefanelli che andrebbero a completare il reparto arretrato (insieme a Zaro e Ingegneri). I terzini – rispettivamente Varutti e Mattioli – avanzeranno come quinti di centrocampo, lasciando il peso dell’attacco alla coppia Spagnoli-Ferrario (o Rossetti). 

 

 

Dott. Valerio Matteo Celotti

Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919 SRL

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'