Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Dilettanti | DNC

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia

Prepartita con Coach Mattia Ferrari e Stefano Masciadri

Di Marco Rinaldi

Pagina 1 di 1

07/12/2021

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA  

 

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia, prepartita con Coach Mattia Ferrari e Stefano Masciadri

Coach, Senigallia ci ha già battuto in Supercoppa. Domani sera ci sarà grande voglia di rivincita.

"Le squadre che ti battono vanno affrontate con un'attenzione ed una determinazione diversa e con un rispetto pazzesco perchè Senigallia sta disputando un ottimo campionato e gioca molto bene a pallacanestro. Parlare di preparare la partita in due giorni è ridicolo, ma questo vale anche per loro: è una situazione che ci vede uguali. Noi dobbiamo giocare una partita di energia e voglia ricordandoci bene che non vogliamo perdere due volte di fila contro la stessa squadra."

La classifica dice Rimini in terza posizione, nelle zone nobili come volevamo da inizio campionato. A che punto è il percorso della squadra?

"Siamo ancora altalenanti, la partita di domenica scorsa ne è una dimostrazione: a tratti giochiamo una buona pallacanestro, però a volte non siamo in grado di chiudere le partite come dovremmo. La squadra sta lavorando ed ora ha recuperato tutti gli effettivi, ci vorranno 2-3 settimane per capire fino a dove questo potenziale può espandersi. Sono contento di quello che sto vedendo e perchè alleno un gruppo di persone serie che ci tiene molto e vuole fare un campionato importante; la classifica in questo momento lascia il tempo che trova perchè i conti si fanno alla fine, è logico che una squadra come noi deve pensare di vincere tutte le partite in una stagione."

 Che differenza c'è dal punto di vista di un allenatore tra una partita ogni sette giorni e tre impegni così ravvicinati?

"Ci si allena molto meno e bisogna centellinare le informazioni da dare alla squadra, stando attenti a che i giocatori stiano bene fisicamente. La cosa che non mi piace è un solo turno infrasettimanale random, poi però i playoff si giocano così: io sarei per giocare più turni infrasettimanali e smettere di cominciare il campionato così presto che obbliga le società a reclutare giocatori a metà agosto. La stagione potrebbe cominciare a fine agosto/inizio settembre, il campionato a fine ottobre così da giocare 6-7 turni infrasettimanali, questo vale per serie B ed A2. A mio avviso questo è un metodo per far giocare di più i ragazzi giovani perchè avendo tante partite ravvicinate ci sarebbe bisogno di più rotazioni, inoltre si riuscirebbe a deprezzare il peso di vittoria e sconfitta."

Stefano, nella partita di Supercoppa eri assente per infortunio. Quale contributo potrai dare alla partita di domani?

"Rispetto alla partita di Supercoppa sicuramente c'è una rotazione in più nel reparto lunghi, cosa che ci è mancata. Cercherò come sempre di dare il mio contributo di solidità e lucidità sia in attacco che in difesa."

Senigallia può contare su giocatori fisici come Bedin, Cicconi Massi e Varaschin. Quanto sarà importante essere tosti fisicamente per sopraffarli sotto questo profilo?

"Noi dobbiamo sicuramente pareggiare ed andare oltre la loro fisicità ed energia. Giochiamo in casa ed il fatto che loro hanno già vinto una volta ci dà ancora più attenzione sulle cose che dobbiamo fare e su cui stare attenti: loro mettono molta fisicità e catturano tanti rimbalzi d'attacco, il nostro compito è limitarli sotto questo punto di vista."

Cosa cambia per un giocatore avere tre impegni così ravvicinati rispetto alla settimana tipo?

"Cambia sostanzialmente il recupero perchè normalmente hai più tempo di ritrovare le energie che ti portano a dare il massimo la domenica. Nelle settimane corte il riposo è fondamentale, magari si dorme un po' di più e si fa più stretching; sicuramente c'è meno tempo per allenarsi quindi diventa una questione di testa e particolari, bisogna stare attenti alle cose che ci vengono chieste sul campo."

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti!

 

 

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

Marco Rinaldi

Rinascita Basket Rimini - Pallacanestro Senigallia 82 - 68.

Di Ufficio Stampa Pallacanestro Senigallia

Pagina 1 di 1

09/12/2021

Rinascita Basket Rimini - Pallacanestro Senigallia 82 - 68.

Seguici su Facebook : MARCHE SPORT

 

Rinascita Basket Rimini - Pallacanestro Senigallia 82 - 68.

 

Una Goldengas rimaneggiata cede il passo a Rimini nella seconda metà di gara. Senigallia, senza entrmabi i lunghi di ruolo e con Varaschin fuori negli ultimi due quarti di gioco, esce tra gli applausi del pubblico dopo una prestazione importante da parte dei suoi Under. Quando nell'ultima frazione di gioco, anche Gnecchi va a sedersi a causa di un problema alla spalla, il quintetto è composto dai soli "giovani". La partita già indirizzata contribuisce a far sì che i ragazzi giochino, sì minuti quantitativamente importanti, ma  senza quella pressione che in altre partite sentirebbero maggiormente. Un elogio ancora una volta va al coach, che con il lavoro quotidiano ha preparato al meglio tutti per essere protagonisti in questo match.

Ora, dopo il riposo precauzionale per alcuni e qualche acciacco da valutare per altri, domenica tra le mura amiche ci sarà una partita ben più cruciale : al Palazzetto arriverà Faenza, una diretta concorrente a quei posti in classifica che significano salvezza automatica/playoff.

 

Area Comunicazione e Stampa

Pallacanestro Senigallia 

 

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia 82-68

Di Marco Rinaldi

Pagina 1 di 1

08/12/2021

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia 82-68

Foto: Nicola de Luigi

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA

 

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia 82-68

Serie B OldWildWest

Undicesima giornata girone C

RivieraBanca Basket Rimini-Pallacanestro Senigallia 82-68 (parziali 23-18, 38-38, 66-57)

TABELLINO RIMINI: Saccaggi 14 (1/1, 4/10), Rivali 12 (3/4, 0/4), Bedetti F. 12 (2/3, 1/4), Arrigoni 12 (5/10, 0/1), Rinaldi 10 (4/6, 0/1), Masciadri 9 (3/4, 1/2), Tassinari 7 (2/4, 1/3), Fabiani 4 (1/1), Mladenov 2 (1/2, 0/1), Scarponi (0/1, 0/2). All. Ferrari, Brugè, Middleton.

TABELLINO SENIGALLIA: Bedetti L. 15 (7/14, 0/4), Varaschin 12 (5/5), Giannini 11 (2/3, 1/6), Giacomini 11 (1/4, 3/11), Gnecchi 8 (1/3, 2/4), Figueras Oberto 5 (2/4, 0/2), Calbini 4 (2/8, 0/3), Terenzi 2 (1/2, 0/3), Rossini, Fabbri, Giuliani NE, Bedin NE. All. Gabrielli, Peverada.

Quinta vittoria di fila per RivieraBanca Basket Rimini!! Successo casalingo per i nostri biancorossi che superano una Senigallia falcidiata dagli infortuni, ma mai doma, davanti ad un bellissimo Flaminio dove circa 1200 tifosi riminesi hanno supportato la squadra per tutti i 40'. Prestazione un po' altalenante per i ragazzi di Coach Mattia Ferrari che subiscono due volte il rientro degli ospiti, ma nell'ultimo quarto riescono a dare la spallata definitiva per ottenere il referto rosa.

 Rimini comincia forte con un 9-0 firmato Masciadri, Rinaldi e Francesco Bedetti, poi Saccaggi incendia la retina da tre punti per il +16 RivieraBanca (20-4 al 7'). Senigallia reagisce in un amen con un controparziale di 9-0, Tassinari replica da tre punti ma il canestro di Varaschin e la bomba di Giacomini avvicina i marchigiani in chiusura di primo quarto (23-18). Gli ospiti arrivano al -1 con Figueras e Luca Bedetti (23-22 al 12'), Rimini però ricaccia indietro gli avversari con capitan Rinaldi e la bomba di Saccaggi (32-26 al 16'); i ragazzi di Gabrielli passano in vantaggio con tre canestri di Varaschin ed una tripla di Giacomini (32-35 al 19'), i padroni di casa tornano avanti con Fabiani ma Gnecchi segna da tre punti allo scadere della sirena del primo tempo (38-38). Grande equilibrio in avvio di terzo quarto con Giannini che manda avanti i suoi (40-42 al 22') prima che i canestri di Francesco Bedetti ed i liberi di Rivali costringano Senigallia al timeout (55-46 al 26'). I padroni di casa toccano il +14 con Arrigoni, i marchigiani reagiscono con le bombe di Gnecchi e Giannini e tornano a contatto ma RivieraBanca piazza un ultimo allungo per concludere il terzo quarto (66-57). Ad inizio quarta frazione Saccaggi fa +10 (69-59 al 32'), Giannini prova a tenere a galla i suoi (71-63 al 36') ma Arrigoni e Rivali segnano due canestri consecutivi per la nuova doppia cifra di vantaggio. Senigallia prova a rientrare sul -9 a 2'30" dalla fine, Rimini però chiude definitivamente i giochi con un super Arrigoni nei pressi del canestro e conquista la vittoria.

La dichiarazione di Coach Mattia Ferrari:

 "Continuiamo a giocare a sprazzi, non abbiamo da parte di tutti i giocatori lo stesso tipo di prestazione dal punto di vista mentale e siamo approssimativi, questo non è giustificabile. Non c'è nolontà, ma un approccio sbagliato alla gara e dal punto di vista mentale bisogna che cambiamo: magari avrò bisogno di prendermi delle responsabilità su determinate cose e che i giocatori siano un po' più quadrati. L'approccio è stato buono stasera ed a Montegranaro, ma le partite durano 40' ed i giocatori danno tutto contro di noi: quando rappresenti un club così importante bisogna fare diversamente ed avere un atteggiamento mentale ben preciso lungo tutta la partita anche perchè le squadre contro di noi giocano in maniera speciale. Dobbiamo rispettare adeguatamente il nostro clichè di squadra forte, poi le partite si possono perdere ma la prestazione dev'essere diversa: negli ultimi quattro giorni abbiamo fatto due partite similari e questo non va bene, è una cosa su cui dobbiamo riflettere come staff e squadra per cercare di mettere insieme gli elementi per crescere maggiormente. Fermo restando che Senigallia ha giocato una partita importante dal punto di vista dell'energia, ci ha messo in difficoltà con zona, cambi e quintetti strani: ci sono sicuramente gli avversari, ma la nostra prestazione dev'essere migliore."

E' questo che chiederai ai ragazzi per la partita di domenica in trasferta contro la NPC Rieti?

"Lo sanno già da soli, devono solo ricordarsi che se non si piegano le gambe o non si mostra il giusto body language la pallacanestro poi non arriva. Questo è uno sport tecnico su base atletica ed agonistica, se quest'ultima non c'è a spingere la prestazione atletica allora la parte tecnica da sola non serve; la parte agonistica nasce da un'applicazione mentale che dev'essere completamente diversa. Quando ho fatto il giro del campo ho ringraziato personalmente le persone perchè il pubblico è stato bravissimo: ci ha incitato e non ha mai avuto un moto di disappunto, questo è importante. Alla squadra negli spogliatoi ho detto che dobbiamo ricordarci tutti, io in primis, che dobbiamo meritarci l'affetto dei tifosi: il pubblico ti spinge se vede qualcosa per cui ne valga la pena. Per adesso stiamo vincendo, ma dobbiamo cambiare questo trend e maturare da questo punto di vista."

La dichiarazione di capitan Tommaso Rinaldi:

"Ce la siamo complicati noi, l'errore più grave che si può fare in queste partite è cominciare male e noi non l'abbiamo fatto, però ancora andiamo ad ondate e questa è la cosa mentale su cui dobbiamo lavorare di più. Nel terzo quarto loro avevano già Varaschin e Gnecchi fuori, abbiamo preso quei 10-12 punti che dovevamo sicuramente aumentare, non ci siamo riusciti ma abbiamo comunque gestito la partita tranquillamente. Ancora ce n'è parecchio da lavorare."

E' solo una questione mentale o anche tecnica?

"Secondo me è più mentale che tecnica, le cose che dobbiamo fare le sappiamo chiaramente. Tassinari e Mladenov sono rientrati da poco, però la qualità dei giocatori che abbiamo è importante e fa sì che questo processo di maturazione non duri dei mesi. Bisogna stare lì sul pezzo ed essere abituati a non staccare, anche solo 5', la spina perchè basta poco con una squadra come Senigallia che oggettivamente soffriamo e si è visto anche stasera." 

Nonostante il percorso di crescita ancora in atto siamo a cinque vittorie consecutive. Vincere aiuta a vincere ed anche a lavorare con maggiore positività-

 "Sicuramente parlare dopo una vittoria è molto più semplice, così come vincere giocando male è doppiamente importante. Siamo a cinque di fila ma domenica ci aspetta una partita tostissima a Rieti poi altre due contro Ancona e Jesi per finire l'anno, direi di continuare su quest'onda aggiustando le piccole cose."

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti!

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 12 dicembre alle ore 18 presso il PalaSojourner per la dodicesima giornata di campionato contro la NPC Rieti.

 

Area Comunicazione e Stampa

RivieraBanca Basket Rimini

Marco Rinaldi

RivieraBanca Basket Rimini - Alla scoperta della Pallacanestro Senigallia!

Di Marco Rinaldi

Pagina 1 di 1

07/12/2021

RivieraBanca Basket Rimini - Alla scoperta della Pallacanestro Senigallia!

Seguici su Facebook : BASKET EMILIAROMAGNA    

 

RivieraBanca Basket Rimini - Alla scoperta della Pallacanestro Senigallia!

Turno infrasettimanale per RivieraBanca Basket Rimini che dopo la trasferta di Montegranaro torna tra le mura amiche del PalaFlaminio per l'undicesima giornata di campionato contro Pallacanestro Senigallia, formazione che al momento occupa la settima posizione in classifica con 12 punti sin qui conquistati (record: 6-4), in programma mercoledì 8 dicembre alle ore 18 nella rivincita della semifinale del gruppo B di Supercoppa che terminò, ormai tre mesi fa, 58-70 proprio al Flaminio per i marchigiani.

Rimini ha già avuto modo di confrontarsi con l'aggressività della formazione allenata da Coach Andrea Gabrielli che ha disputato sin qui un ottimo inizio di campionato ed ha ripetutamente mostrato il suo valore esaltando le qualità dei singoli. Le sconfitte arrivate contro le corazzate Ancona, Roseto e le due Rieti hanno visto una squadra sempre in partita, capace di dare filo da torcere alle big di questo girone.

Il 'cervello' della squadra è il playmaker classe 1994 Marco Giacomini, alla sua quinta stagione in maglia Senigallia: un vero punto di forza per i suoi con 9.9 punti e 5.2 assist di media a partita. Al suo posto, ma spesso affiancato, troviamo il pari ruolo classe 2002 Lorenzo Calbini, un ragazzo di ottime speranze cresciuto nel settore giovanile della VL Pesaro.

 Molte novità nel reparto esterni rispetto alla scorsa stagione. Lo slot di guardia è occupato dal classe 1991 Filippo Giannini, un micidiale tiratore mancino che finora sta viaggiando a 13 punti di media a partita ed in grado di 'infiammare' la partita in pochissimo tempo; attenzione anche al play/guardia classe 1999 Francesco Gnecchi, l'anno scorso avversario dei biancorossi in maglia Cecina, che in 18.5 minuti di media riesce ad offrire un ottimo contributo ai suoi.

Chiude il reparto uno dei 'fondatori' del progetto RBR come la guardia/ala classe 1989 Luca Bedetti, fratello del nostro Francesco, molto più di un semplice ex: sarà un piacere riavere Luca al Flaminio, seppur da avversario, dove è stato protagonista della promozione in serie B nella stagione 2018/2019 e di un ottimo campionato in quella successiva. Dopo un'annata difficile a Palermo, Luca è tornato vicino casa e sta esprimendo un bel livello di gioco con 8.4 punti e 5.2 rimbalzi di media a partita oltre alla consueta 'garra' che lo contraddistingue.

Tanta qualità sotto canestro per Coach Gabrielli che si affida all'ala classe 1995 Filippo Cicconi Massi, da sempre con la casacca di Senigallia, che in Supercoppa segnò 20 punti alla retroguardia biancorossa. I marchigiani possono contare anche sul colosso Alberto Bedin, ala/centro classe 1999 di 202 cm x 114 kg, che Rimini conosce per i suoi trascorsi ad Ozzano, sin qui protagonista con 8.9 punti e 7.8 rimbalzi di media a partita e dotato di una fisicità superiore per la categoria.

Ultimo, ma decisamente non meno importante, il centro classe 1998 Lorenzo Varaschin, reduce da una stagione a Cremona che ho la visto affrontare RivieraBanca nei quarti di finale playoff: sin qui è il miglior realizzatore di Senigallia con 15.4 punti e 7.3 rimbalzi di media a partita, in un inizio di stagione semplicemente incredibile da parte sua.

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti!

 

 

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

Marco Rinaldi

 

Commenti

PUBBLICITA'