In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Virtus Imola vs Rinascita basket Rimini 68-77

Testa a testa contro Rimini

27/01/2019


Virtus Imola vs Rinascita basket Rimini 68-77

 

 

Serie C Gold

3° giornata di ritorno

VIRTUS IMOLA – RINASCITA BASKET RIMINI 68-77

(parziali: 9-18 / 28-37 / 51-55)

Virtus: Dalpozzo 5, Turrini ne, Nucci 16, Percan ne, Murati ne, Casadei 12, Magagnoli 16, Giuliani 4, Aglio 13, Zani ne, Zhytaryuk 2. All: Tassinari

Rimini: Vandi 2, Bianchi 5, Broglia 24, F.Bedetti 11, Saponi 15, Pesaresi 12, Moffa, Ramilli 8, Rivali ne, Chiari ne, Guziur, Carasso ne. All: Bernardi

Arbitri: Meli e Bersani

 

Non riesce l’impresa ad una Virtus pareccho incerottata contro la corazzata Rinascita Basket Rimini: fuori per infortunio i due playmaker titolari Dal Fiume e Rivali, Tassinari deve rinunciare anche a Percan, mentre rischia in campo un ritrovato Alessandro Nucci.

La Virtus gioca alla pari con la capolista e lotta su ogni pallone, ritrovandosi sul 68-71 a 44” dalla sirena finale. Con questa prestazione al limite delle proprie possibilità, dopo i tanti infortuni accaduti in settimana, la Virtus dimostra che potrà esserci nella lotta ad un buon posto nella griglia playoff.

 

La cronaca.

Virtus in campo con Dalpozzo, Magagnoli, Aglio, Casadei e Zhytaryuk. 

Nei primi 2’ non segna nessuno con diversi errori da ambo i lati, ci pensa Saponi a sbloccare il punteggio dopo 2’30”.  Ancora Saponi al 4’ mette il 4-0. Magagnoli sblocca i suoi con una bella penetrazione., quindi pareggia al 5’ da sotto. Francesco Bedetti entra in partita con 4 punti di fila e sul cesto di Saponi in tap in Rimini scappa sul 4-10 a 3’30” dalla sirena. Timeout di coach Tassinari. La tripla di Saponi mette il primo gap importante a 2’ dalla sirena (4-13). A 20” dalla fine arriva la tripla di capitan Dalpozzo che accorcia, ma a suon di sirena Broglia infila la tripla del 9-18.

Ad inizio del 2° quarto Imola ha in campo Casadei, Nucci, Aglio, Dalpozzo e Zhytaryuk.

Pronti via e Nucci infila la tripla subito replicato dalla distanza da Broglia (12-21)  al 3’ Aglio da sotto realizza il 14-24. Il contropiede di Nucci su lancio di Zhytaryuk vale il 16-24 a 6’ dalla sirena. Timeout Rimini al 5’ sul 18-26. Ancora Alessandro Nucci a realizzare dalla distanza per il 23-28 a 3’30”. Un minuto più tardi Aglio dalla lunetta mette il 25-31. Bedetti dalla lunetta riporta avanti Rimini sul 25-37 e coach Tassinari chiama il timeout a un minuto dall’intervallo lungo. Aglio in penetrazione fa canestro e subisce fallo (28-37 a 40”). Il risultato non cambia e si arriva al riposo sul 28-37.

Saponi e Aglio bagnano il secondo tempo con una tripla a testa (31-40 dopo 2’) e Magagnoli in penetrazione trova il canestro con fallo (34-40). La mostruosa doppia tripla di Daniele Casadei dopo 3’30” riporta Imola sul -2 (40-42). Il PalaRuggi è una bolgia. Dalpozzo in penetrazione firma il pareggio 42-42 a 5’45” da giocare. Dopo un errore al tiro Bedetti protesta vivacemente e l’arbitro decreta il fallo tecnico: Magagnoli dalla lunetta sbaglia, Pesaresi dall’altra parte riporta avanti Rimini (42-44). Casadei in lunetta a 3’33” firma il primo vantaggio imolese della serata (45-44). A 2’ esatti dalla fine del quarto Magagnoli infia la tripla del 48-45. Fallo tecnico alla panchina dei locali a 1’43” (48-47). Vanno a segno a ripetizione Giuliani e Pesaresi ( (50-50° un minuto dalla fine. La tripla di Broglia allo scadere riporta Rimini avanti 51-55.

All’ultimo quarto Imola in campo con Giuliani, Magagnoli, Casadei, Nucci e Aglio.

Nucci apre le danze (53-55) e replica da tre (56-57 al 2’). Broglia infila in sottomano e Rimini si ritrova avanti sul 56-61 a 6’50”) con il timeout di Tassinari. Ramilli e Magagnoli segnano per il 59-63 a 5’40”. Dall’angolo sinistro Magagnoli mette un altro bel canestro per il -2 Imola a metà frazione (61-63). Daniele Casadei mette la tripla frontale per il 64-65 a 4’ dalla fine. Broglia fa 2/2 ai liberi (64-67) poi Imola pasticcia in attacco. A 2’30” Bianchi pesca la tripla che vale il 64-70. A 2’ dalla fine Dalpozzo viene fermato per un fallo di sfondamento quantomeno dubbio (64-71). Inizia l’ultimo minuto sul 65-71, con timeout Virtus a 49” dalla fine. Nucci mette la tripla alla ripresa del gioco (68-71 a 44” dalla fine). Broglia dalla lunetta fa 68-73. Zhytaryuk sbaglia da sotto e Pesaresi dalla lunetta allunga sul 68-75 e Bianchi allo scadere realizza il definitivo 68-77.

 

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione 

Virtus Spes Vis Imola

 




Il prepartita di Virtus Imola vs Rinascita Basket Rimini

25/01/2019


Il prepartita di Virtus Imola vs Rinascita Basket Rimini

VIRTUS IMOLA – RINASCITA BASKET RIMINI

Sabato 26 gennaio 2019, ore 21,00 - PalaRuggi

Arbitri: Meli e Bersani

 

Durante la pre-season, questa partita era indicata come possibile scontro diretto per i primi posti nella griglia playoff promozione. Ma non ci si poteva certamente immaginare il girone di andata dei gialloneri al di sotto delle aspettative e, soprattutto, l’incandescente bollettino medico attuale. La situazione infortuni della Virtus, infatti, è piuttosto preoccupante e potrebbe interessare non solo il match contro Rimini, bensì anche i successivi incontri.

A poche ore dal derby, Coach Davide Tassinari è costretto a rinunciare certamente al playmaker Samuel Dal Fiume, fermo per l’ennesima distorsione rimediata alla caviglia destra (difficile il rientro prima del derby di Castel Guelfo), Alex Percan, stoppato da uno strappo muscolare al polpaccio sinistro, altro regalo della trasferta di Anzola, Alessandro Nucci, sempre a riposo per lo stiramento all’adduttore. In via di guarigione Francesco Magagnoli, dopo il colpo al muscolo ricevuto in partita, mentre pare del tutto recuperato, invece, il braccio di Vyacheslav Zhytaryuk,

Per di più, in questi giorni, Lorenzo Righini e Daniele Casadei hanno battagliato con una fastidiosa febbre che ne ha rallentato gli allenamenti. 

Certamente non un gran momento per i gialloneri che sono costretti a risalire una classifica non certamente positiva, anche se assolutamente non compromessa, grazie al persistente grande raggruppamento di squadre in poche lunghezze. 

Il derby contro la corazzata biancorossa giunge probabilmente nel momento meno indicato della stagione, ma è anche vero che lo stesso discorso valeva per l’ultima gara in casa della Virtus, contro la Pallacanestro Fiorenzuola, in quel momento fresca vincitrice al PalaFlaminio, proprio contro la Rinascita Basket Rimini di coach Massimo Bernardi. 

Va ricordato come nella gara di andata, la Virtus, dopo aver rincorso con uno svantaggio anche largamente in doppia cifra, si ritrovò sul +1 a 4’ dalla sirena finale, gelando gli oltre mille tifosi locali. Fu una tripla di Luca Bedetti a rilanciare le quotazioni riminesi che, poi, allungarono fino al 83-73.

E, a ben guardare, quello fu uno dei pochissimi minuti in tutto il girone d’andata, in cui la RBR giocò con il punteggio a sfavore (sconfitta con Fiorenzuola a parte, ovviamente).

Quindi qualche spunto favorevole esiste in questo pre-partita, anche se il pronostico della vigilia pare sorridere ai fratelli Bedetti e compagni.

La corazzata di coach Bernardi vanta nomi eccellenti per la categoria, come il play Rivali e il totem Francesco Bedetti (25 punti e mvp all’andata al PalaFlaminio), senza sottovalutare Broglia e Saponi, con il giovanissimo Niccolò Moffa che è uno degli astri nascenti del basket in riviera.

 

Con il primato in classifica e con una squadra del genere, da Rimini ci si aspetta non meno di 800 tifosi biancorossi ed una risposta altrettanto importante dei tifosi imolesi in quello che resta, in ogni caso, un big match del campionato, per storia, atleti e tradizione.

 

 

 

 

Allenamento

 

Giornata Giallonera

In occasione di VIRTUS IMOLA - RINASCITA BASKET RIMINI non saranno validi gli Abbonamenti in essere. Il biglietto unico di ingresso sarà di ¤ 8,00.

Sarà riservato l’ingresso gratuito solo ai bambini ed ai ragazzi fino ai 16 anni e resteranno valide solo le tessere per l’accompagnatore di un tesserato del Settore Giovanile

 

Non mancare, la Virtus Imola ti aspetta!

 

 

 

Carlo Dall’Aglio

Responsabile Area Comunicazione 

Virtus Spes Vis Imola



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'